• Viso > Detergente viso pelle grassa: quale scegliere, cosa fare e cosa non fare

Detergente viso pelle grassa: quale scegliere, cosa fare e cosa non fare

Tempo di lettura: 3 minuti

La pelle grassa è una problematica molto diffusa non solo fra le giovanissime. Si manifesta con imperfezioni quali punti neri, acne, foruncoli e lucidità soprattutto sulla zona T, cioè la linea che dalla fronte attraversa il naso fino al mento. Al contrario di quello che si pensa una pelle grassa necessita di molte attenzioni e va idratata frequentemente. Inoltre, deve sempre essere pulita in modo delicato, utilizzando i giusti prodotti che non risultino aggressivi per la pelle. Vediamo quindi come deve essere un detergente viso pelle grassa, quali sono le regole da seguire e cosa evitare.

Tipologie di pelle grassa

Le pelli grasse non sono tutte uguali. Ci sono quelle che appaiono semplicemente più lucide e tengono meno il make-up proprio a causa della oleosità della pelle. Oltre ad essere unte queste pelli sembrano anche ruvide, con pori dilatati, colore spento e un aspetto impuro nonstante il make-up o l'abbronzatura. Altre invece presentano anche un disequilibrio a livello sebaceo, con acne (adolescenziale o tardiva) e cisti sebacee che vanno trattate a livello dermatologico.detergenti-per-pelle-grassa Detergente viso pelle grassa: quale scegliere, cosa fare e cosa non fare

Entrambi i casi però richiedono prima di tutto delle accortezze nella routine di bellezza. Serve una pulizia profonda ma molto delicata, soprattutto in inverno quando qualsiasi tipologia di pelle è più stressata dalle temperature rigide. La soluzione? Usare un detergente viso pelle grassa leggero, idratante, ossigenante e in grado di riportare un buon equilibrio a livello di film idrolipidico cutaneo.

Ingredienti detergenti viso pelle grassa

I detergenti per le pelli grasse sono pensati per depurare e allo stesso tempo opacizzare la pelle. Fra gli elementi più comuni troviamo l'argilla, in grado di assorbire bene l'oleosità della cute senza mai essere aggressiva, e gli oli essenziali. Uno dei migliori è il tea tree oil, antibatterico e disinfettante, ma anche quello di limone con proprietà cicatrizzanti non è da meno. Il cetriolo ha spesso un ruolo da protagonista in molti trattamenti.

Vi sono poi detergenti viso pelle grassa sebocorrettori e normalizzanti che contengono acido salicilico. In alcuni casi, e per alcune tipologie di pelle più miste che grasse, questo ingrediente però può seccare un po' la cute. In linea generale questi detergenti combinano acido salicilico con altri ingredienti (come ad esempio lo zenzero) e agiscono esfoliando leggermente il viso. Tuttavia se la sensazione è quella di pelle che tira meglio utilizzare questo detergente viso solo localizzato su brufoli e imperfezioni o in alcune zone dove sentiamo il bisogno.detergenti-per-pelle-grassa Detergente viso pelle grassa: quale scegliere, cosa fare e cosa non fare

Per quanto riguarda i detergenti fai da te per pelle grassa troviamo molte idee online. La maggior parte utilizza come base il miele, ma anche aceto di mele o olio di tea tree, ormai noto per le sue proprietà benefiche. Non sempre però c'è il tempo di realizzare un detergente fai da te e, considerando che per un buon risultato le dosi devono essere precise e l'utilizzo costante, meglio tenere questa opzione come piano B e acquistare un detergente dermatologicamente testato da applicare tutti i giorni, magari più volte al giorno.

Quali detergenti per pelle grassa scegliere

I migliori prodotti per la pelle grassa sono quelli leggeri, ovviamente non unti, e a contatto con il viso devono risultare scorrevoli, come ad esempio i detergenti fluidi. La sensazione dopo la pulizia poi è l'aspetto più importante: nonostante questi detergenti debbano regolare l'eccessiva secrezione di sebo, la cute deve apparire idratata e senza alcuna sensazione di fastidio. Anche l'aroma è importante per la percezione di pelle finalmente pulita e fresca.

Alcune linee di trattamenti pelle grassa sono composte da maschera ad azione profonda, siero anti-pori dilatati e fluido riequilibrante con effetto mat. I detergenti troppo aggressivi o alcolici invece non vanno bene perché stressano ancora di più la nostra barriera cutanea già fragile. In linea generale meglio scegliere un prodotto che vada ad agire sulle imperfezioni ma allo stesso tempo sia idratante, lenitivo, si stenda bene e si assorba rapidamente per lasciare la cute pulita.detergenti-per-pelle-grassa Detergente viso pelle grassa: quale scegliere, cosa fare e cosa non fare

Consigli di bellezza pelle grassa

La pelle grassa non è solo un problema di carattere estetico, ma può diventare anche un disagio a livello psicologico, soprattutto nei casi più gravi. Oltre a scegliere un detergente viso specifico, è importante ricordarsi di struccarsi ogni sera e non solo saltuariamente. A fine giornata è fondamentale infatti rimuovere bene sia il sebo in eccesso che il make-up (fondotinta, cipria, terre) e considerare che spesso sono anche i prodotti cosmetici non adatti alla pelle a generare ulteriore lucidità e impurità. La pulizia aiuta anche a rimuovere la polvere e lo smog che si depositano inevitabilmente sul viso dopo una giornata all'aperto. La pelle deve respirare e tutti questi residui concorrono solo alla formazione di punti neri o foruncoli.

Anche l'acqua del rubinetto con cui laviamo il viso può fare la differenza perché il calcare presente non aiuta le pelli grasse. Meglio quindi utilizzare l'acqua micellare per la pulizia del viso e ricordarsi dopo la detersione di evitare qualsiasi tonico contenente alcool. Oltre ad un buon detergente per pelle grassa, un'alimentazione equilibrata e il giusto apporto di acqua possono aiutare a sentirsi e a vedersi meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.