• Viso > Quali detergenti usare per contrastare l'acne

Quali detergenti usare per contrastare l'acne

Quali detergenti usare per contrastare l'acne
Vota questo articolo

Tempo di lettura: 3 minuti

L'acne è una malattia cronica che colpisce la pelle, un disturbo caratterizzato dall'infiammazione dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee. Le zone piu colpite sono: spalle, viso, schiena e petto L'acne dipende ampiamente da fattori ormonali ma anche dallo stress.

Cosa provoca l'acne?

Generalmente l'acne colpisce in età giovanile ma può anche manifestarsi in età adulta (acne tardiva) e le cause della sua comparsa spesso derivano da una predisposizione genetica.

  • La più frequente è l'acne giovanile che colpisce in età fra i 12 e i 20 anni ed è causata da una vera e propria tempesta ormonale che fa aumentare la produzione di sebo ostruendo i pori con la conseguente comparsa di brufoli. Si presenta di solito particolarmente sul viso e può diventare fastidiosa e creare disturbi che si ripercuotono sulla vita sociale specialmente se ad essere colpite sono le ragazze.
  • L'acne tardiva interessa gli adulti ed in particolare le donne. Fra i motivi scatenanti può esserci lo stress oppure l'uso di prodotti per il viso aggressivi e non adatti al proprio tipo di pelle che vanno a chiudere i pori facendo così ristagnare il sebo e provocando un'infiammazione che la danneggia con il pericolo della comparsa di cicatrici permanenti.detergenti-per-acne

La tentazione di spremere quei brufoli pieni di pus che deturpano il nostro volto è veramente tanta ma non bisogna cedere perché se il problema è causato da un batterio si rischia di infettare ulteriormente le altre parti circostanti ed è quindi molto importante fare attenzione all'igiene personale tenendo pulita la pelle del viso con appositi detergenti e non dimenticare mai di togliere il trucco e applicare sulla pelle una buona crema idratante specifica prima di andare a dormire.

Come contrastare l'acne?

Non sempre curare l'acne con i medicinali è la scelta giusta perché questi hanno dei lati negativi per l'organismo comunque, prima di prendere qualsiasi decisione, la visita da un buon dermatologo è necessaria per stabilire la gravità della situazione e, se necessario,  sarà lui stesso a prescrivere l'antibiotico adatto per sconfiggere la famiglia di batteri che hanno infestato la nostra pelle.

Una buona dieta alimentare che non appesantisca il fegato priva di fritture, cibi grassi, cioccolato, latte e latticini ma a base di cereali integrali, legumi, frutta, verdura e pesce fresco, assicurerà all'organismo tutti quei nutrienti e le vitamine necessarie per aiutare la pelle a trarre i benefici necessari per limitare il proliferare degli odiosi brufoli. Ricordarsi di bere durante la giornata almeno 1-2 litri di acqua per eliminare le tossine, evitare fumo e alcool, ridurre il sale, sono consigli sempre validi. L'alimentazione errata non provoca l'acne ma può influenzare in modo negativo portando ad un peggioramento.

Come scegliere il detergente giusto epr il viso

Lavarsi in modo giusto e non troppo spesso è importante anche se all'inizio sciacquare il viso più volte nella giornata dà  una sensazione di pulito e di pelle asciutta priva di grasso, successivamente l'epidermide tende a produrre una maggiore quantità di sebo aumentando il proliferarsi dell'acne.detergenti-per-acne

Bisogna anche saper scegliere il detergente giusto per la cura dell'acne altrimenti, anche se seguiremo la migliore cura per sconfiggerla senza però detergere la pelle in modo appropriato, non arriveremo a risultati soddisfacenti.

Evitate accuratamente:

  • I tonici a base di alcool,
  • L'esposizione al sole che secca la pelle, ne aiuta l'invecchiamento ma non ammazza i batteri,
  • L'olio di cocco (molto in voga) che occlude i pori,
  • La doccia con l'acqua bollente: asciuga tutti gli oli della pelle,
  • I pennelli sporchi per il make-up perché i batteri si accumulano nelle setole e passano direttamente sulla pelle provocando infezioni,
  • Non coprire l'acne con il trucco se non con prodotti specifici.

Cosa deve contenere un buon detergente

I rimedi contro l'acne ed i brufoli prevedono l'uso di prodotti antibatterici non comedogenici che non ostruiscono i pori in modo da evitare la formazione di punti neri e successivamente di brufoli e, per quanto riguarda i detergenti adatti devono essere sebo normalizzanti non aggressivi che contengono fra i componenti maggiori la monolaurina (composto chimico che si trova in particolar modo nel latte, specialmente quello di cocco e quello materno): questa sostanza ha un effetto assorbente ed opacizzante ed è in grado di regolarizzare l'eccessiva produzione di sebo combinata ad un'azione lenitiva.

I detergenti che contengono sostanze antinfiammatorie, comedolitiche a base di benzoilperossido (potente agente antibatterico e cheratolitico in grado di rimuovere gli strati superficiali della pelle), antisettiche-antimicrobiche e a base di perossido di idrogeno (acqua ossigenata), sono tutti rimedi efficaci per combattere l'acne.

Un buon detergente adatto alla cura e alla prevenzione dell'acne deve avere certe caratteristiche:

    1. Deve rimuovere solo parzialmente il sebo in superficie
    2. Mantenere il PH acido
    3. Ripristinare il film idrolipidico con sostanze idratanti
    4. Deve essere delicato ma efficace

Bisogna avere pazienza e perseverare perché ci vorranno diverse settimane prima di vedere risultati concreti che si otterranno solo usando detergenti adatti alla detersione, alla pulizia e all'idratazione quotidiana.

Quali detergenti usare per contrastare l'acne
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *