Strategie efficaci per combattere l'ansia

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si parla di ansia si fa riferimento a una reazione espressa da una persona rispetto a un dato avvenimento o a una determinata situazione, che si traduce in un vissuto di tensione. Si tratta di una risposta, che, sotto il profilo fisiologico, si configura come un meccanismo di scarico della tensione. Combattere l'ansia è quindi indispensabile per vivere bene, dal momento che abbiamo a che fare con una reazione psichica di significato adattativo: solo nel momento in cui tale reazione diviene esagerata si arriva a un’ansia patologica, con meccanismi che non sono più adattativi ma scompensativi.

Indice dell'articolo

Le cause dell'ansia

ansia Strategie efficaci per combattere l'ansiaPer combattere l'ansia è necessario, prima di tutto, individuare i motivi che la provocano. Le cause dell’ansia possono essere diverse, anche contemporanee: prima tra tutte, ovviamente, lo stress, fisico o psichico, che può essere dovuto a problemi sul lavoro o in famiglia, o alla sensazione di non avere abbastanza tempo a disposizione per fare tutto. L’ansia può essere originata da una condizione fisica non ottimale, da una tensione emotiva eccessiva, da capacità cognitive non perfette, da sofferenze emotive, per combattere l'ansia è pertanto indispensabile capire le cause di questi problemi. I disturbi, nella maggior parte dei casi, hanno a che fare con situazioni psicologiche alterate, o con eventi traumatici o stressanti, che determinano una crescita ingiustificata di preoccupazioni banali, che normalmente non avrebbero motivazioni valide. L’ansia, quindi, può tradursi in tendenza all’affaticamento, tensione muscolare, sudorazione, senso di soffocamento, inquietudine, disturbi intestinali, senso di svenimento, nausea, disturbi del sonno, vertigini, cefalea, diarrea, scarso appetito.

Come contrastare l'ansia

Un modo valido per combattere l’ansia è quello, naturalmente, di individuare i motivi che la originano. Per esempio, può capitarti di temere il giudizio di persone che non conosci, oppure di sentirti costantemente sotto pressione, anche quando non ve n’è motivo. In questo caso, tenere un diario potrà essere decisamente utile: trascrivendo i tuoi pensieri, infatti, imparerai – senza accorgertene – nuove cose su di te, sui tuoi problemi, suoi tuoi desideri. Tra emozioni e pensieri ci sono relazioni nascoste, che con un diario possono emergere: naturalmente, ogni volta che scriverai, dovrai annotare anche il tuo livello di ansia, così da verificare cosa provoca agitazione e nervosismo.ansia Strategie efficaci per combattere l'ansia

Anche i rimedi naturali possono venire in soccorso contro l’ansia: prodotti erboristici come la salvia, la melissa, la passiflora, il mandarino, il biancospino, l’escolzia e naturalmente la valeriana forniranno un valido aiuto. Un’ottima tisana per combattere l'ansia, l'agitazione e le tensioni che ne derivano è realizzata con dieci grammi di foglie di menta, venti grammi di radice di valeriana, cinque grammi di foglie di melissa e dieci grammi di coni di luppolo.

Precauzioni per combattere l'ansia

Tra le precauzioni che bisogna prendere per combattere l’ansia si segnala l’importanza dell’esercizio fisico: almeno trenta minuti di sport (ma va bene una semplice camminata) ogni giorno permettono di scaricare la tensione. Naturalmente, l’esercizio deve essere un piacere, e non tramutarsi in un’incombenza fastidiosa, un qualcosa da fare a tutti i costi: altrimenti si rischia di sommare uno stress all’altro. Particolare attenzione deve essere riservata anche all’alimentazione: non di rado, infatti, una condizione ansiosa può essere accentuata da intolleranza di cui non siamo consapevoli. Inoltre per combattere l'ansia sarebbe preferibile limitare in maniera sensibile il consumo di sostanze quali caffè, tè, cola e nicotina: stimolanti che non avrebbero effetti benefici su chi è già in tensione. Non tutti sanno, infine, che anche il livello di glicemia può incidere sull'ansia: ecco perché bisognerebbe ridurre i carboidrati raffinati a favore di pane e pasta integrali, e in generale mangiare poco e spesso invece che molto e raramente. Anche in questo caso, si tratta di comportamenti che vanno messi in pratica gradualmente, e con decisa e piena consapevolezza. Chi è già ansioso vuole sentirsi sollevato almeno a tavola, e privazioni eccessive durante i pasti non farebbero altro che peggiorare le sue tensioni e aumentare il suo stress.

Come prevenire l'ansia

Sono diversi gli accorgimenti che si possono mettere in pratica per combattere l’ansia in anticipo prevenendola: prima di tutto, è consigliabile apprendere una tecnica di rilassamento da attuare almeno una volta al giorno. Si tratta di capacità che si imparano nel corso del tempo (quindi non dobbiamo preoccuparci se le prime volte saremo ancora più in tensione o affaticati) che portano a una diminuzione notevole del livello di ansia. Visto che corpo e mente sono connessi, tale pratica si rivelerà, nel giro di breve tempo, un’abitudine più che piacevole, e dal rilassamento fisico dipenderà anche il rilassamento mentale. Tra le varie tecniche, la più efficace per combattere l'ansia è senza dubbio il training autogeno; altrettanto validi sono, comunque, la respirazione addominale, lo yoga e la meditazione.

Come vedi, per combattere l'ansia o evitare la sua comparsa, è necessario dedicare più tempo a te stesso, cercando di imparare tecniche e pratiche che consentano di rilassare sia il corpo che la mente: i risultati non tarderanno ad arrivare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.