• Mani e Piedi > Qual'è il miglior modo per schiacciare i brufoli

Qual'è il miglior modo per schiacciare i brufoli



Qual'è il miglior modo per schiacciare i brufoli
Vota questo articolo

Tempo di lettura:4 minuti

I brufoli sono qualcosa con cui, prima o poi, tutti abbiamo a che fare. Quando si è ragazzi, è possibile che, a causa dell’esplosione ormonale tipica dello sviluppo, sul viso, ma anche sul collo e a volte sulle spalle, appaiano antiestetici brufoli, che in alcune situazioni non sono un caso sporadico ma una vera e propria patologia dermatologica denominata acne giovanile.

Soffermiamoci ora sui brufoli che possono fiorire sul viso anche in età adulta. Quante ti sei messo a schiacciare i brufoli per poi trovarti con la pelle rovinata? Ricoperta da tante piccole cicatrici ed imperfezioni? Si sa che questa pratica è senza dubbio la soluzione più rapida ed ottimale per cancellare i brufoli dal nostro viso, ma siamo proprio sicuri di come si fa in maniera corretta?

Effettivamente, il brufolo è un’infezione della pelle e sapere come eliminarlo, svuotando la piccola sacca che si crea del contenuto liquido, che altro non è se non la reazione dell’organismo alla piccola infezione che si è creata localmente, è una buona pratica, a patto di sapere come farlo senza conseguenze. Se anche tu a volte ti ritrovi a combattere con i brufoli, questa guida: scoprirai come schiacciare i brufoli senza rischiare di peggiorare la situazione.

Brufoli: da cosa dipendono

  • Innanzitutto, cerchiamo di capire meglio la ragione per cui si formano i brufoli. Genericamente, i brufoli sono generati da fattori ormonali. Al di là dell’acne giovanile, tipica del periodo dello sviluppo, i brufoli che appaiono sul viso e sul corpo in età adulta, corrispondono di solito a uno squilibrio ormonale. Tipici sono i brufoli di cui certe donne sperimentano la comparsa durante il ciclo mestruale, o quando arriva la fase della menopausa. In questi casi, i brufolo compaiono di solito sul viso, con una preferenza per l’area del mento. Nel caso dei brufoli periodici che appaiono durante il ciclo mestruale, essi scompaiono da soli non appena finisce la fase mestruale.
  • Attenzione poi a certi cosmetici, siano essi trattamenti per la pelle o make up: in alcuni casi infatti, non ci si accorge di avere un’intolleranza a  uno degli elementi che compongono una crema, un siero o un fondotinta. Per avere conferma che i brufoli sono causati da un cosmetico, sarebbe sufficiente lasciare la pelle del viso pulita per qualche giorno, e vedere se scompaiono. In caso affermativo, meglio cambiare linea di prodotti che si utilizzano quotidianamente.
  • Anche quando si è in stato di gravidanza è possibile che compaiano inestetismi della pelle come brufoli e punti neri, dovuti alle ovvie rivoluzioni ormonali del periodo di attesa. Niente paura però: dopo il parto la situazione tornerà normale.
  • Altro motivo, molto diffuso, a monte della comparsa dei brufoli è lo stress. Avrai notato come, quando la vita è più frenetica, o ci sono problemi di vario tipo che fanno vivere meno serenamente, anche la pelle ne risente, e lancia una sorta di messaggio attraverso la comparsa di piccoli o più gravi inestetismi.
  • Attenzione poi se i brufoli solitamente si formano sulla cosiddetta “Zona T”, quella striscia che si trova esattamente in mezzo al viso e che comprende la fronte, il naso e il mento. In questo caso infatti, l’origine dei brufoli è quasi certamente di tipo alimentare: forse mangi troppi zuccheri, prova a eliminarli per un po’.

Insomma: le cause di queste piccole e noiose affezioni della pelle possono essere diverse. L’importante è conoscerne l’origine e procedere con cautela e con cognizione di causa.

Come schiacciare i brufoli senza conseguenze

Se noti che la comparsa dei brufoli è ricorrente o addirittura stabile, non sarebbe male che tu decidessi di farti visitare da un bravo dermatologo. Solo così infatti, puoi trovare senza ombra di dubbio l’origine del problema, e ottenere anche la cura adatta al tuo caso. Altrimenti, se si tratta solo di brufoli che ogni tanto appaiono sulla tua pelle, ecco cosa devi fare per non complicare la situazione.

Prima di tutto, attenzione massima all'igiene. Se hai deciso di eliminare uno o più brufoli, è essenziale che le tue mani siano perfettamente pulite.

come-schiacciare-i-brufoli-nel-modo-corretto

Elimina il brufolo con un ago sterile

Uno dei modi migliore per togliere i brufoli e quello di svuotarlo del liquido che contiene, utilizzando un ago. Usa un ago sterile, meglio quello di una siringa usa e getta nuova, che getterai dopo l’utilizzo. Dopo aver preparato l'ago ecco cosa devi fare:

  • Lava accuratamente le mani e asciugale bene con un asciugamano pulito
  • Usa un liquido disinfettante per sanificare le mani
  • Prendi l’ago sterile della siringa usa e getta, delicatamente – e tenendo l’ago parallelamente al brufolo – fora il centro del brufolo, dove appare la punta bianca che contiene il pus
  • Adesso esercita una leggera pressione sui lati del punto bianco, in modo da far fuoriuscire il pus
  • Dopo aver compiuto l’operazione di svuotamento, aiutandoti con un cotton fioc, passa del liquido disinfettante per la pelle
  • Sarebbe buona norma, dopo questa operazione, passare sulla zona un poco di crema antibiotica, per scongiurare l’infezione. Usa semmai una crema a base di Bacitracina

Schiacciare un brufolo: ecco la tecnica migliore

Se il metodo dell’ago ti impaurisce e preferisci procedere nel tradizionale metodo dello schiacciamento del brufolo con le dita, attenzione sempre alla massima igiene: per effettuare questa operazione con le dovute precauzioni sarebbe meglio, dopo aver accuratamente lavato le mani, fasciare le dita con della garza sterile.

Dopo aver protetto le dita con cui procederai allo schiacciamento, ricorda di posizionare le punte delle due dita lateralmente alla punta del brufolo, per far fuoriuscire il liquido e per evitare di infiammare troppo la zona. Anche in questo caso, dopo lo schiacciamento e l’eliminazione del pus, disinfetta la zona con del bialcol.

Attenzione però, se il pus non fuoriesce, non insistere. Significa che l’infezione non è arrivata a maturazione completa. Meglio aspettare.

Cose da non fare mai

Piccole regole di buon senso ti aiuteranno ad impedire che l'infezione si estenda e i brufoli si riproducano all'infinito: considera sempre che si tratta di zone infette, e i batteri hanno una capacità enorme di riprodursi.

  • Mai toccare i brufoli con le mani sporche.
  • Non utilizzare aghi da sartoria anche se bruciati sulla fiamma: sebbene sia un metodo molto utilizzato, meglio usare un ago sterile da siringa usa e getta.
  • Se davvero vuoi risolvere la situazione a monte, parla col tuo medico di fiducia e chiedi se è il caso di sottoporti a una visita dermatologica. Meglio andare a fondo se i brufoli si presentano con  troppa costanza.
  • Non utilizzare fondotinta o trucco sopra il brufolo per coprirlo o subito dopo averlo schiacciato, è giusto che l'infezione faccia il suo corso prima di eliminare il problema.
Qual'è il miglior modo per schiacciare i brufoli
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *