• Mani e Piedi > Ricostruzione unghie con tip per negate, facile in 3 mosse

Ricostruzione unghie con tip per negate, facile in 3 mosse

Tempo di lettura: 3 minuti

Diciamocelo, chi non desidera mani belle, affusolate, morbide e con unghie perfette? Se la risposta che ci siamo date mentalmente è "Io", non ci restano che due opzioni: andare da un'onicotecnica (scelta consigliata se abbiamo qualche soldino da parte e poca voglia di armeggiare con strumenti vari), fare da noi, in questo caso prima di partire in 4° sulle nostre unghie invitiamo un'amica (consapevoli che dopo potrebbe non esserlo più) su cui sperimentare la nostra bravura o presunta tale.

In realtà la ricostruzione unghie con tip non è proprio facilissima, occorre acquisire un minimo di manualità, ma poiché da qualche parte bisogna pur cominciare per imparare, ecco delle facilissime istruzioni anche per negate, o che pensano di esserlo. Ricordiamoci che nemmeno Roma, dopo tutto, fu fatta in un giorno!

A che cosa serve?

Per prima cosa dobbiamo procuraci tutto l'occorrente se abbiamo deciso di fare da noi, è bene che pian piano iniziamo ad acquistare tutto il materiale occorrente, perché farlo tutto in una volta potrebbe comportare una spesa non esattamente irrisoria, soprattutto per quanto riguarda la spesa della lampada UV. Cosa occorre quindi. Fermandoci all'essenziale, ci occorrono tip, colla per tip, solvente per eliminare il gradino, buffer, limette, bastoncini d'arancio, olio per cuticole, taglia tip, gel o acrilico (meglio il gel) e in questo caso base, gel ricostruttivo e gel sigillante, lampada uv, eventuali decorazioni. Naturalmente esistono diversi altri prodotti che facilitano il compito, ma che non sono essenziali.

Fuori gli artigli! Prepariamo le unghie

Questo è il momento di tirare fuori le unghie, non per graffiare, ma per cominciare il nostro lavoro. Infatti, prima di tutto bisogna preparare le unghie. Igienizziamo bene le mani col disinfettante (ovviamente anche gli strumenti che andremo a utilizzare dovranno essere disinfettati). Ora con un solvente andiamo a eliminare lo strato del grasso dell'unghia, il film lucido, e sistemiamo le cuticole con l'apposito olio e il bastoncino d'arancio. Asciughiamo bene le unghie e passiamo sopra la loro superficie una lima per abraderne leggermente la superficie e modellare l'unghia. La lima deve essere di grana 100/180. Puliamo tutti i residui della limatura prima di iniziare con la ricostruzione unghie con tip vera e propria.

Tip, attenzione a come le applichiamo

Per fare un buono lavoro è necessario applicare con cura le tip. Prima però bisogna decidere quale utilizzare. Tra tutte le tipologie esistenti, quelle naturali con scalino son quelle che garantiscono risultati più armoniosi ed eleganti. Altrettanto fondamentale è la scelta della misura. Una misura sbagliata può pregiudicare tutto il lavoro. Per azzeccare la misura, solitamente, si parte con la misurazione del mignolo e si prosegue con le altre dita. In generale va detto che è meglio che la tip sia leggermente più grande che troppo piccola.

Una volta selezionate tutte e dieci le tip, procediamo con l'applicazione. Mettiamo la colla per tip sullo scalino stando attente a non eccedere con la quantità: lasciamo asciugare qualche secondo e andiamo a posizionare la tip sull'unghia naturale. Teniamo la tip in posizione qualche istante prima di lasciarla se no potrebbero crearsi bolle d'aria. Per far aderire bene possiamo fare pressione sui bordi con un bastoncino. Tagliamo la tip alla misura desiderata e procediamo all'eliminazione dello scalino con un prodotto specifico. Modelliamo quindi la tip e puliamola dai residui. Opacizziamo anche la tip con la lima come abbiamo fatto con l'unghia naturale. La ricostruzione unghie con tip è quasi al termine.

ricostruzione-unghie-tips Ricostruzione unghie con tip per negate, facile in 3 mosse

Applicazione del gel

Questo è l'ultimo passo per la ricostruzione unghie con tip, ma non è esattamente il passaggio più semplice. Iniziamo con l'applicare il primer che faciliterà l'adesione del gel. Stendiamolo sulla porzione dell'unghia naturale e sfumiamolo sulla tip. Con un pennello stendiamo uno strato sottile della base in gel. Attenzione a stenderlo bene se no possono crearsi bolle. Puliamo le eventuali sbavature. Mettiamo a polimerizzare nella lampada per due minuti.

Passiamo ora il gel costruttore e creiamo la curva naturale dell'unghia. Per farla dobbiamo posizionare una pallina di gel proprio al centro dell'unghia per poi stenderlo su tutta la superficie. Giriamo il dito con l'unghia rivolta verso il basso in modo che il gel si uniformi. Rimettiamo il dito nella lampada per polimerizzare una seconda volta, ma solo per pochi secondi. Una volta fatte tutte e dieci le dita, inseriamo le mani all'interno della lampada e lasciamo catalizzare ancora per due minuti, in modo da non percepire eccessivo calore.

Sgrassiamo l'unghia prima di modellarla per il processo finale. Stendiamo ora il gel sigillante e catalizziamo per circa 4 minuti. Se tutto è andato nel verso giusto e la ricostruzione unghie con tip è venuta bene, la nostra amica continuerà a salutarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.