• Mani e Piedi > Le 5 ragioni per cui preferire lo smalto semipermanente

Le 5 ragioni per cui preferire lo smalto semipermanente

Tempo di lettura: 3 minuti

A chi non piace avere mani sempre perfette, unghie ordinate, curate e colorate, magari con decorazioni, che non si disintegrano appena mettiamo le mani sotto il rubinetto per lavare due piatti? Ecco, non è impossibile, anzi, grazie ai nuovi ritrovati della cosmesi, avere delle unghie perfette può diventare una favolosa realtà per molte, o meglio, per tutte, anche per chi con le mani ci lavora ogni giorno. Esistono, infatti, dei prodotti altamente resistenti che ci consentono di avere delle mani perfette per molto tempo. I migliori sono lo smalto semipermanente e la classica ricostruzione unghie gel. Le due cose però sono molto diverse tra loro, vediamo ora le 5 ragioni per cui preferire lo smalto semipermanente sia allo smalto comune che alla ricostruzione.

Lunga tenuta e poche applicazioni all'anno

La vernice semipermanente è la scelta perfetta per chi utilizza le mani, magari per lavoro, e ha a che vedere con prodotti e acqua che possono facilmente rovinare l'applicazione di un prodotto comune. Non solo, lo smalto tradizionale tende a scheggiarsi se si urta una superficie con le unghie, mentre questo tipo di smalto ha una resistenza decisamente più alta, per cui l'unico motivo per cui dovremo stare attente a non sbattere le mani contro altri oggetti è per evitare di farci male!unghie-perfette Le 5 ragioni per cui preferire lo smalto semipermanente

Se applichiamo sulle unghie un comune smalto, per quanto abbiamo cura di applicare prima un primer, durerà al massimo una settimana se siamo molto molto brave e accorte. Dopo i primi giorni però noteremo che la vernice diventa opaca e mostra sulla superficie graffi e scheggiature, a quel punto l'unica soluzione è quella di eliminare tutto e passare nuovamente il prodotto sulle unghie. Con lo smalto semipermanente avremo una durata di circa 2-3 settimane, a conti fatti ci basterà applicarlo non più di una volta al mese.

Facile da applicare

Il secondo motivo è la facilità di utilizzo: per avere delle unghie perfette con la ricostruzione, a meno che non siamo davvero abili, dovremo necessariamente rivolgerci a un'estetista o quanto meno a un'amica con un minimo di dimestichezza con il kit per la ricostruzione. Rivolgerci a chi non sa ricostruire le unghie è un rischio che non dobbiamo correre perché le unghie possono essere seriamente danneggiate.

La vernice semipermanente non pone questo problema perché la sua applicazione non si discosta da quella di uno smalto tradizionale, l'unica differenza è che bisogna catalizzare nella lampada UV i vari passaggi, quindi la base, lo smalto e il gel, per un totale di circa 6 minuti, molto più rapido rispetto all'asciugatura di una normale vernice!

Danneggia meno le unghie

Una delle cose che sentiamo spesso dire è che lo smalto semipermanente e la ricostruzione danneggiano le unghie. Questo non è totalmente vero: quello che danneggia le unghie non sono solo i prodotti, ma anche il modo in cui vengono rimossi. Nella fattispecie è questo metodo a essere incriminato perché per rimuovere il gel della ricostruzione non solo si utilizza il solvente remover, ma anche la lima per eliminare eventuali residui. Inoltre, per un'aderenza ottimale delle tip si rischia di limare l'unghia prima dell'applicazione.unghie-perfette Le 5 ragioni per cui preferire lo smalto semipermanente

Con questo smalto permanente non avviene nulla di tutto questo, basta semplicemente sgrassare l'unghia con un detergente specifico prima dell'applicazione e per eliminare definitivamente lo smalto non servirà fare altro che utilizzare l'apposito solvente.

Può essere applicato per diversi mesi di seguito

Questa vernice semipermanente, proprio perché non danneggia meccanicamente l'unghia, può essere utilizzato di seguito per mesi. Una volta rimossa l'applicazione attuale, potremo subito procedere con una nuova applicazione, magari cambiando colore secondo i gusti del momento.

Costi contenuti

Facciamo un calcolo veloce e scopriremo perché i costi sono annoverati tra le 5 ragioni per cui preferire lo smalto semipermanente. Una boccetta di vernice tradizionale di buona marca costa dai 6 ai 12 euro. Aggiungiamo altri 2-3 euro per un buon solvente e pensiamo a quante volte, nel corso di un anno applichiamo lo smalto. Pensiamo poi a quanto costa una ricostruzione unghie da una professionista o eventualmente al costo di un kit se volessimo acquistarlo. Infine pensiamo a quanto costa un kit per applicare il prodotto a lunga durata, uno non professionale ma di buon livello può costare massimo 120 euro. Avete contato? Ecco, allora avrete capito la convenienza!

Insomma, lo smalto semipermanente è un prezioso alleato per la bellezza delle nostre unghie. Facile da applicare e con costi contenuti, ha una durata di circa 3 settimane, cosa chiedere di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.