• Mani e Piedi > Funzionano davvero gli integratori per unghie e capelli?

Funzionano davvero gli integratori per unghie e capelli?

Funzionano davvero gli integratori per unghie e capelli?
Vota questo articolo

Tempo di lettura: 3 minuti

Le unghie ed i capelli incontrano periodi della vita più o meno favorevoli alla loro salute e spesso sono queste parti del corpo a mandare segnali di allarme che qualcosa non va. Possono comparire sulle unghie macchie colorate, striature longitudinali oppure orizzontali, i capelli diventano sempre più fragili, sfibrati, opachi e mancano di volume: tutti segnali che registrano i cambiamenti come stanchezza, stress, una scorretta alimentazione, la presenza di malattie specifiche.

Cosa dobbiamo fare allora per mantenere in salute le unghie ed i capelli?

Vitamine e minerali sono indispensabili per sostenere le normali reazioni chimiche. Le vitamine A, E, B2, B5, biotina, i minerali come ferro, zolfo, selenio, magnesio, fosforo, zinco e manganese, se carenti causano la ipovitaminosi. Le vitamine sono importanti per l'equilibrio e la salute in quanto rinforzano l'organismo e lo proteggono, gli zuccheri e i grassi per dare la corretta energia, le proteine e gli aminoacidi come cheratina, cistina e taurina per rinforzare e prevenire la caduta dei capelli e lo sfaldamento delle unghie.integratori-capelli-e-unghie

Tutte queste sostanze si trovano nel cibo ed il loro assorbimento è necessario per rimanere in salute ed avere un bell'aspetto. Gli alimenti che ne contengono in dose maggiore sono:

  • Il salmone: ricco di Omega 3, vitamine B12 e D, proteine e ferro renderà unghie robuste e capelli luminosi;
  • Le noci: la frutta secca è ricca di ferro, magnesio e potassio, Omega 3 e le vitamine necessarie per rendere più sani i capelli e le unghie;
  • Le carote: ricche di antiossidanti, betacarotene e vitamina A, sono adatte per combattere la caduta dei capelli e rendere le unghie meno fragili;
  • I cetrioli: accelerano la ricrescita dei capelli perché contengono zolfo e silicio;
  • I cereali integrali, fagioli e lenticchie, spinaci, cipolle, prezzemolo, semi di lino, frutti di mare, sono tutti alimenti che, per le loro proprietà curative ed antiossidanti, sono necessari per un'alimentazione equilibrata.

Quali sono gli integratori da assumere e cosa evitare

Un altro consiglio utile spiega che non bisogna utilizzare sostanze chimiche a contatto con unghie e capelli come tinture, lacche, gel e smalti che contengono sostanze tossiche come parabeni, oli minerali, formaldeide, paraffina, carcinogeni, ma bisogna essere sempre sicuri di ciò che ci mettiamo in testa e sulle unghie usando prodotti più naturali e bio- affini che sono esenti da rischi.integratori-capelli-e-unghie

Nessuno mette in dubbio che una dieta sana e varia è la fonte principale per avere un valido apporto di vitamine e cereali ma è altrettanto utile l'assunzione di integratori che contribuirà in maniera decisiva a rendere i capelli e le unghie più sane e belle anche nei periodi di difficoltà.

  • Il Lievito di birra è conosciuto da secoli, oggi si trova anche come integratore. Contiene molte vitamine del gruppo B ed è ricco di selenio, cromo, potassio e magnesio. Si può acquistare in farmacia o in erboristeria dove viene venduto sotto forma di capsule da deglutire con acqua oppure in scaglie. Le capsule devono contenere almeno 400 mg di lievito ciascuna e, perché faccia effetto, bisogna prendere almeno una capsula al giorno per 2/3 mesi.
  • Acido ialuronico e biotina sono contenuti in alcuni integratori anche sotto forma di bevanda e assicurano forza e brillantezza sia ai capelli che alle unghie.
  • Un mix di biotina, zinco, rame e selenio è un integratore in capsule per rinforzare in modo specifico le cellule dei capelli.
  • Un altro complesso rinforzante per capelli e unghie, anche questo integratore in capsule, che contiene vitamina C e B6, miglio, zinco, 1-cisteina ed estratto di semi d'uva, è un valido aiuto.

Tanti gli integratori in vendita, “un settore che non ha ancora conosciuto la crisi” almeno così dichiara il sito di Repubblica.it “la vendita dei prodotti per la salute non riduce mai il suo mercato e nel 2017, in Italia, sono stati acquistati di 140 milioni di integratori alimentari, quasi il 4% in più rispetto all'anno precedente".

Sono veramente utili gli integratori? La domanda è ricorrente

Sul sito “filippo-ongaro.it”, a proposito degli integratori, il Dr. Filippo Ongaro, 1° medico italiano certificato in medicina anti-aging, dice: “ nei confronti degli integratori alimentari (più precisamente detti nutraceutici) esiste molto scetticismo e parecchia disinformazione. I medici non hanno dato delle informazioni sufficienti a livello scientifico sul tema a causa di un misto di incompetenza, disinteresse e malafede. Per questo ancora oggi si sentono spesso opinioni di “esperti” che sostengono che non servono a nulla, che sono soldi buttati via o addirittura che  sono dannosi.

La verità però è molto diversa. Intanto un gran numero di studi sostiene l’utilità a scopo terapeutico, ma anche preventivo di integratori nutrizionali. Spesso mancano, è vero, grandi studi randomizzati simili a quelli usati per valutare i farmaci, ma questo tipo di studio è disegnato per valutare l’effetto di un farmaco su una patologia e non si adatta bene a comprendere i molteplici effetti delle sostanze nutritive sulla salute. Inoltre gli studi randomizzati non hanno in genere durata sufficiente a valutare gli effetti di sostanze naturali che agiscono con tempistiche molto più lunghe rispetto ai farmaci. Dunque, chi si ostina a sostenere che gli integratori non servono forse dovrebbe studiare più a fondo la letteratura scientifica”.

Funzionano davvero gli integratori per unghie e capelli?
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *