I migliori smalti semipermanenti

Tempo di lettura: 3 minuti

Gli smalti semipermanenti sono prodotti che si collocano a metà strada tra i gel per la ricostruzione delle unghie e gli smalti tradizionali. Essi presentano una grande varietà di vantaggi, non solo dal punto di vista estetico ma anche dal punto di vista pratico: per esempio, sono facili da applicare e da stendere, e in più, come suggerisce il nome, durano molto più a lungo rispetto agli smalti comuni. Sul mercato è possibile trovare molte sfumature e tonalità differenti, così che ogni gusto e ogni esigenza possano essere soddisfatti completamente. Gli smalti semipermanenti, in condizioni ottimali, riescono a durare più di due settimane, e in alcuni casi fino a un mese, specialmente quando vengono applicati sulle unghie dei piedi, che stranamente subiscono meno intemperie di quelle delle mani.

La longevità dello smalto semipermanente

Come detto, la convenienza di questi prodotti va individuata sia nella loro longevità, sia nella facilità di utilizzo: a differenza degli smalti normali non richiedono tempi lunghi, e a differenza dei gel per la ricostruzione possono essere usati anche quando si è da sole, comodamente a casa propria. Per utilizzare gli smalti semipermanenti c'è bisogno di:scegliere-lo-smalto-giusto I migliori smalti semipermanenti

  • Un gel base, di un buffer;
  • Un gel sigillante;
  • Alcuni bastoncini per le cuticole;
  • Una lima;
  • Una lampada UV;

Per prima cosa è necessario preparare le unghie sottoponendole a manicure, eliminando lo smalto eventualmente presente, limandole e spingendo in alto le cuticole ricorrendo a un bastoncino di arancio. Dopo avere rimosso con il buffer il grasso naturale delle unghie, si applica il gel base facendolo polimerizzare per un paio di minuti con la lampada UV; a questo punto si può procedere con lo smalto semipermanente vero e proprio, il quale a sua volta dovrà essere polimerizzato per due minuti.

E' importante evitare che lo smalto coli, così che non si creino dei grumi: si può scegliere se dare una o due passate. Infine, si conclude il tutto con il gel sigillante, che deve - anch'esso - essere polimerizzato per due minuti, prima di pulire le unghie con uno sgrassatore.

È facile rimuovere lo smalto semipermanente?

Rimuovere lo smalto semipermanente è ancora più semplice, e richiede il ricorso a una lima, del solvente specifico e del cotone idrofilo. Dopo avere rimosso lo strato di smalto superiore con la lima fino a giungere a un colore opacizzato, occorre bagnare qualche batuffolo di cotone con il solvente per smalto, appoggiandoli sulle unghie e bloccandoli su di esse in modo tale che vi rimangano sempre a contatto, per esempio avvolgendo le dita con della pellicola trasparente. Dopo una decina di minuti, i batuffoli possono essere tolti, e la manicure può essere completata come meglio si crede.scegliere-lo-smalto-giusto I migliori smalti semipermanenti

Smalto semipermanente marca Kiss

Senza dubbio gli smalti semipermanenti della Kiss, disponibili in molteplici varianti, con colorazioni e tonalità differenti. Disponibili nella linea Soak Off, questi smalti hanno il proprio punto di forza nella facilità di applicazione e di rimozione (è sufficiente utilizzare un normale remover), ma soprattutto nella velocità di stesura: basta una ventina di minuti, infatti, per completare l'operazione. Ciò vuol dire che grazie agli smalti semipermanenti della Kiss si può cambiare colore ogni volta che si vuole, intervenendo sul look delle proprie mani. Dopo avere applicato sotto lo smalto la base e sopra lo smalto il sigillante, le unghie appaiono brillanti e lucidi; il sigillante rapido, in particolare, assicura una lucentezza fuori dal comune. Le modalità di applicazione sono quelle consuete, tenendo conto che per avere un colore più intenso si può decidere di catalizzare per due minuti alla volta. Lo strato oleoso alla fine dell'applicazione è normale, e può essere eliminato con dell'acetone e del cotone.

Smalto Collistar

Tra gli smalti semipermanenti che meritano una citazione, poi, c'è anche lo smalto gel effetto gloss Trasparenze Smalto di Collistar. In realtà, questo non è proprio uno smalto semipermanente, ma un prodotto che lo ricorda in tutto e per tutto. Disponibile in quattro colorazioni diverse, mette a disposizione di chi lo utilizza una notevole brillantezza, decisamente longeva (longlasting, come si usa dire in gergo), che per altro è sublimata da una tecnologia speciale che dà vita a un effetto duplice: gel da una parte e plumping a tre dimensioni dall'altra. L'applicazione è alquanto facile, semplificata ancora di più dalla consistenza del prodotto, che è scorrevole e molto fluido. L'unghia risulta levigata fin dalla prima passata: su di essa si posa un film dalla tinta uniforme che è sì volumizzato ma è al tempo stesso molto flessibile, capace di resistere in maniera importante a qualsiasi imprevisto (le classiche sbeccate, per esempio). In effetti questo smalto di Collistar, che vanta tempi di asciugatura estremamente ridotti, ha la virtù di non mutare nel tempo e di non alterarsi con il passare dei giorni. Proprio come gli smalti semipermanenti veri e propri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.