• Mani e Piedi > Come curare la micosi alle unghie delle mani

Come curare la micosi alle unghie delle mani


Come curare la micosi alle unghie delle mani
Vota questo articolo

Tempo di lettura:3 minuti

Hai mai sentito parlare di micosi alle unghie delle mani? Forse si, o forse la conosci con il nome di “fungo alle unghie”. Se stai leggendo questo articolo, con molta probabilità ne soffri, o hai qualche dubbio in proposito. Innanzitutto: come si riconoscono le unghie affette da micosi? Ed esistono cure in grado di risolvere questa patologia, che colpisce sia le unghie delle mani e sia quelle dei piedi?

A tutti gli effetti, l’onicomicosi non rappresenta un problema grave per la salute, ma lo è per la bellezza delle unghie che una volta colpite, assumono un colore e una forma non esattamente belli. Vediamo insieme di conoscere meglio questa problematica e anche come curarla.

Come si presenta la micosi alle unghie delle mani?

Per verificare con certezza la presenza di micosi alle unghie delle mani, ti basta un esame molto semplice: osservare eventuali variazioni. Una o più unghie hanno delle zone di colore diverso, bianco o scuro? Le unghie, oltre che macchiate, appaiono inspessite? Stanno cambiando forma? Sono più fragili? Se la risposta a una o più di queste domande è Si! la brutta notizia è che le tue unghie sono state attaccate da uno dei funghi responsabili di onicomicosi.come-curare-la-micosi-delle-unghie

Normalmente, sono le unghie dei piedi a essere maggiormente colpite da funghi. Però attenzione: è possibile il passaggio dalle unghie dei piedi a quelle delle mani, così come è possibile riscontrare il problema su una sola unghia, condizione che però – se non trattata in tempo e in maniera adeguata – può coinvolgere il resto delle unghie.

Cosa provoca la micosi

Solitamente, la tipologia di fungo che provoca onicomicosi, fa parte dei cosiddetti dermatofiti. E’ bene però sapere che i funghi, di vario tipo, sono presenti nel nostro organismo e non provocano problemi, a meno che non si presentino determinate condizioni, come ad esempio un abbassamento delle difese immunitarie, oppure un ambiente caldo-umido – un esempio sono le scarpe da ginnastiche portate frequentemente – che permette al fungo di penetrare in profondità attraverso piccole fessurazione nell'unghia o nella pelle.

Cure naturali contro l’onicomicosi delle unghie delle mani

Tra i rimedi naturali più utilizzati per combattere l’onicomicosi della mani, troviamo il Tea tree oil. Questo olio essenziale, ricavato dalla Malaleuca Alternifolia, ha potenti proprietà antibatteriche, e viene utilizzato sia per problematiche dermatologiche, quali acne e altre patologie della pelle, sia – con successo – contro i funghi che colpiscono le unghie delle mani.

Il prodotto si acquista in erboristeria, oppure su una delle tante piattaforme di e-commerce, come ad esempio Amazon oppure eBay.

L’utilizzo è semplice: è sufficiente passare quotidianamente sulle unghie un batuffolo di cotone imbibito con un paio di gocce di olio essenziale, lasciando che si asciughi all'aria. Alternativa possibile all'olio essenziale di Tea Tree, è l’utilizzo di olio essenziale di Lavanda, da utilizzare come già descritto. E’ assolutamente necessaria la costanza: d'altronde, per ottenere unghie guarite e in perfetta forma, sarà comunque necessario attendere la totale ricrescita.

Altro rimedio naturale, è quello che vede come protagonista il comune aceto da cucina. È sufficiente effettuare quotidianamente un pediluvio utilizzando due parti di acqua e una di aceto, che può essere di vino o di mele. Lasciare i piedi a mollo per circa un quarto d’ora e asciugare con attenzione, per evitare che i piedi restino umidi.come-curare-la-micosi-delle-unghie

I rimedi in farmacia

Ovviamente, esistono anche molti prodotti venduti in farmacia per contrastare l’onicomicosi alle mani. I principi attivi più utilizzati, contenuti in smalti, creme e pomate sono:

  • Ciclopirox (nome commerciale Batrafen®);
  • Amorolfina (nomi commerciali Onilaq®, Locetar®);
  • Tioconazolo (nome commerciale Trosyd®);

E’ comunque consigliabile parlare col proprio medico di fiducia, che potrà consigliare il prodotto specifico a seconda delle condizioni delle unghie. Come già accennato per i rimedi naturali, ricorda che la cura dell’onicomicosi è lunga e deve essere portata avanti quotidianamente.

In presenza di altre patologie però, come ad esempio il diabete, oppure se il danno a livello estetico è grave o ancora, si soffre di dolore, è necessario affrontare il problema alla radice, cercando di debellare il fungo responsabile del disturbo. Sarà sempre il medico a consigliare se è il caso di assumere farmaci antimicotici per via orale.

Conclusioni

Non sottovalutare mai qualsiasi variazione nel colore e nella forma delle unghie delle mani, e cerca anche di averne cura, facendo in modo – ad esempio – di asciugarle bene quando le lavi, di mantenerle elastiche e di non mangiarle, per non provocare traumi e fessure sulla loro superficie, attraverso i quali possono insediarsi i funghi responsabili di onicomicosi.

Come curare la micosi alle unghie delle mani
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *