• Lifestyle > Come funziona la coppetta mestruale? Ecco svelati tutti i misteri

Come funziona la coppetta mestruale? Ecco svelati tutti i misteri

Tempo di lettura: 3 minuti

La coppetta mestruale, realizzata in morbido silicone, ipoallergenica priva di lattice e dotata di un sacchetto di cotone per riporla dopo l'uso, serve a raccogliere il flusso mestruale invece di assorbirlo come fanno i più tradizionali assorbenti. Molto comoda da usare ha anche il vantaggio di essere economica ed ecologica con meno rischi per la salute rispetto ai prodotti usa e getta ed è consigliata per quanto riguarda l'igiene, il comfort e l'affidabilità. Adatta a tutte le donne e tutti i tipi di flusso.

I vantaggi della coppetta mestruale

  • Economica: non è un prodotto usa e getta ma può durare anche 10 anni se si osservano attentamente le istruzioni per una corretta manutenzione. Il costo varia dai 12 ai 20 euro ed è facilmente reperibile in rete, in farmacia , nelle para farmacie ed anche in erboristeria.
  • Ecologica: si evita di produrre tonnellate di rifiuti come i prodotti usati una sola volta.
  • Salutare: è inodore e priva di sostanze chimiche e tossine che sono la causa principale di infezioni vaginali.
  • Igienica: raccoglie il flusso mestruale all'interno del contenitore tenendolo lontano dalla pelle e, oltre ad evitare la sensazione di umido e disagio, evita gli odori sgradevoli.

Come scegliere la vostra coppetta mestruale

La prima cosa da prendere in considerazione è la scelta della coppetta più adatta alle proprie esigenze e quindi seguire le linee guida:

  1. L'entità delle perdite mestruali. Di solito le coppette contengono fino a 20-30 ml e dovrebbero far fronte ad un intero giorno di mestruazioni.
  2. Età. La taglia S è adatta per le giovanissime, la M è indicata per chi ha meno di 30 anni e non ha ancora partorito, alle giovani e a chi non ha mestruazioni importanti mentre la taglia L è ideale per chi ha compiuto i 30 anni ed ha avuto uno o più parti e mestruazioni copiose, infine la XL per le donne che vogliono essere sicure e protette senza pensieri.

Come già accennato le coppette sono di varie taglie e misure, hanno una diversa consistenza che si differenzia da marca a marca e di solito, nell'insicurezza, si tende ad acquistare una coppetta di media rigidità. E' consigliabile affidarsi alle varie tabelle comparative che si trovano on line dove sono segnalate marche, misure, materiali ecc. per avere una visione chiara e scegliere in tutta tranquillità.coppetta-mestruale Come funziona la coppetta mestruale? Ecco svelati tutti i misteri

Come posizionare la coppetta

Prima di utilizzarla bisogna verificare che i 4 fori presenti nella parte superiore siano aperti, lavarsi le mani con acqua calda e sapone neutro e fare bollire la coppetta per 5/7 minuti in un recipiente. L'inserimento della medesima è diverso da quello di un tampone vaginale ed è consigliabile leggere attentamente le istruzioni d'uso che sono incluse nella confezione facendo molta attenzione alle avvertenze.

Per prima cosa si deve piegare la coppetta (a tulipano, a U, a cerchio ecc.), cercare una posizione comoda, rilassarsi il più possibile, inserirla nell'apertura vaginale e, una volta posizionata, lasciarla aprire. Per evitare perdite è necessario verificare che la coppetta sia aperta in modo corretto facendola ruotare leggermente su se stessa.

Di solito la coppetta mestruale tende a posizionarsi in modo corretto da sola senza avere la necessità di spingerla troppo a contatto con la cervice uterina ma, attenzione, deve essere inserita completamente nel canale vaginale con l'apertura più larga verso l'alto e il “gambo” verso il basso così da rendere più facile la rimozione.coppetta-mestruale Come funziona la coppetta mestruale? Ecco svelati tutti i misteri

Come estrarre la coppetta

Per rimuovere la coppetta in maniera comoda e veloce si deve fare in modo che dalla parte superiore della medesima fuoriesca dell'aria così da perdere un po' di aderenza dalle pareti vaginali. A questo punto non ci saranno ostacoli per estrarla in modo delicato e veloce. Non dobbiamo spaventarci se durante l'operazione fuoriesce qualche goccia di sangue perché la coppetta potrebbe essere piena e non riuscire a contenere il liquido durante l'operazione “estrazione”. Va rimossa ogni 4-8 ore ma, per chi ha scarse mestruazioni può tenerla anche fino a 12 ore. Ricordarsi sempre di sterilizzarla tutte le volte che non sarà usata e riporla nell'apposito sacchetto fino al prossimo utilizzo.

Qualche controindicazione

Nonostante i numerosi vantaggi che presentano l'uso delle coppette mestruali purtroppo vi sono delle controindicazioni da non sottovalutare:

  1. Non inserire le coppette mestruali in caso di vaginite, cervicite, malformazioni cervicali ed erosioni vaginali;
  2. Chi soffre di candidosi o altre infezioni vaginali (batterica, fungina, virale) non dovrebbe usare le coppette perché gli agenti patogeni potrebbero annidarsi nel raccoglitore;
  3. Bisogna avere ben chiaro che la coppetta mestruale non è un contraccettivo e non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Sul sito coppettamestruale.net è possibile leggere il parere favorevole dei ginecologi, inoltre potrete trovare un gran numero di prodotti per soddisfare ogni vostra necessità. Come sempre è bene rivolgersi al proprio ginecologo prima di iniziare ad usare questo dispositivo.

Approfondimenti sulle mestruazioni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.