• Lifestyle > Come abbronzarsi velocemente ed in totale sicurezza

Come abbronzarsi velocemente ed in totale sicurezza

Come abbronzarsi velocemente ed in totale sicurezza
Vota questo articolo

Tempo di lettura: 4 minuti

Il clima è cambiato, l’estate sembra già essere arrivata, fa caldo e si va già al mare a prendere la tintarella. Però, non in tutte le regioni d’Italia si sta osservando questa stagionalità diversa rispetto a ciò a cui siamo storicamente abituati, e – in ogni caso – ci sono persone che, pur vivendo anzitempo la stagione estiva, non sono nella condizione di potersi recare sulle spiagge ad assaporare la possibilità di abbronzarsi prima del tempo.

Insomma: siamo già entrati a passi da gigante nel periodo in cui si pensa all’abbronzatura e – fondamentalmente – come scurire in tempi brevi la pelle e in maniera omogenea.

È un tema questo, che negli ultimi anni sta conoscendo diversi punti a sfavore, complice proprio il cambiamento climatico e anche una maggiore penetrazione dei raggi del sole sulla Terra, a causa del buco nello strato di Ozono, che si allarga sempre più e non fa più da filtro naturale contro i temibili raggi UV.

Cosa fare quindi? Rinunciare all’abbronzatura e rimanere cadaverici tutto l’anno? Niente affatto! Basta fare le cose con intelligenza, e anche se sul pianeta in cui viviamo la condizione climatica cambia a ritmi sempre più serrati, possiamo certamente assicurarci un bel colorito estivo, senza rischiare malattie della pelle, spesso temibilissime, come il Melanoma.

Attivatori dell’abbronzatura: cosa sono

Per ottenere un’abbronzatura in tempi brevi, una delle soluzioni più efficaci è certamente quella di utilizzare un attivatore dell’abbronzatura. In commercio ne esistono di molte case cosmetiche, e possono davvero dare un’accelerazione notevole al processo di abbronzatura.

come-abbronzarsi-velocemente

Questi trattamenti, da utilizzare diversi giorni prima di esporsi al sole, hanno la proprietà di stimolare la produzione di Melanina, che è il pigmento scuro che viene prodotto dalla pelle in risposta all’esposizione ai raggi solari.

In pratica, stendendo sulla pelle – anche a partire da un mese prima l’esposizione al sole – queste creme, olii e spume, l’epidermide viene come sollecitata a produrre più melanina e più rapidamente. Oltre ciò, questi prodotti hanno anche un’ottima azione idratante, e anche la proprietà di garantire un’abbronzatura più omogenea, evitando così la formazione di chiazze e macchie antiestetiche sulla pelle.

Esistono anche attivatori dell’abbronzatura che contengono protezione dai raggi UV e che si possono utilizzare in alternativa ai prodotti solari.

Alimenti che accelerano la produzione di Melanina

Altre soluzioni per accelerare l’abbronzatura e renderla luminosa e omogenea, si possono trovare in natura, e da determinati cibi.

Le carote, ad esempio, notoriamente hanno la proprietà di sostenere la colorazione ambrata della pelle, e inserirle nella dieta quotidiana in vista delle vacanze, è un valido supporto che potenzia l’azione della melanina e riduce i tempi di esposizione al sole. Le carote sono ricche di beta-Carotene e Vitamina A, due precursori della Melanina.

Ma non solo le carote ne sono ricche: anche le ciliege, i peperoni rossi, i mirtilli, le pesche e il mango contengono alte percentuali di Vitamina A e beta-Carotene.

Introdurre questi doni della natura nell'alimentazione, non solo è un sostegno a un'abbronzatura più rapida e omogenea, ma fanno bene a tutto l'organismo, con anche un'ottima azione depurativa e disintossicante.

Integratori alimentari

In commercio esistono anche moltissimi integratori alimentari, da assumere giorni prima dell’esposizione al sole, e che – solitamente – sono un supporto aggiuntivo di Melanina all’organismo. Attenzione però: solitamente questi integratori aumentano la produzione di Melanina naturalmente prodotta dall’organismo in quelle persone che ne hanno carenza.come-abbronzarsi-velocemente

Non è detto quindi che una iper stimolazione, in soggetti che non ne hanno carenza, possa essere una buona soluzione al solo fine di accelerare l’abbronzatura. Si tratta ovviamente di integratori ricchi di beta-Carotene e Vitamina A – esattamente come i cibi illustrati nel paragrafo precedente – per cui, se non si hanno problemi organici nel processo di produzione di Melanina, prima di scegliere questo tipo di soluzione, è sempre meglio chiedere consiglio al medico di fiducia.

Abbronzarsi rapidamente in casa: si può fare!

Gli appassionati della tintarella a tutti i costi, possono iniziare a colorare la pelle anche stando in casa, a patto di essere in possesso di un balcone o di un terrazzo.

A parte l’ovvietà di prendere il sole dal terrazzo di casa, utilizzando sempre una protezione solare e sempre alta alle prime esposizioni, esiste un trucchetto che si può mettere in atto, almeno per apparire abbronzati la prima volta che si va in spiaggia.

ATTENZIONE: queste strategie non sono abbronzanti, ma colorano semplicemente la pelle, per cui sarà poi necessario stendere una buona crema protettiva quando ci si esporrà davvero ai raggi UV.

  • Questo trucco è molto conosciuto in realtà, e si chiama: autoabbronzante. Oggi esistono in commercio moltissime formule di prodotti autoabbronzanti, sia per il viso che per il corpo. E si può scegliere anche tra diverse consistenze: gel, spuma, crema e persino salviette impregnate di autoabbronzante, da passare sulla pelle.
  • Un consiglio da tenere a mente, prima di utilizzare un qualsiasi autoabbronzante: è necessario preparare la pelle, un giorno prima, con un trattamento scrub che liberi la pelle dalle cellule morte. Questo passaggio è fondamentale se non si vuole correre il rischio di ritrovarsi con la pelle macchiata, e con chiazze di colore più scuro proprio dove ci sono concentrazioni maggiori di pelle indurita e cellule morte, come ad esempio le ginocchia o i gomiti.
  • Attenzione anche alla stesura dell’autoabbronzante, che deve essere omogenea. Oggi esistono anche preparati spray, che consentono di modulare il grado di abbronzatura.

L’importante è ricordare che l’abbronzatura ottenuta con gli autoabbronzanti NON protegge dall’azione nociva dei raggi UV. Per cui, anche se vi presenterete in spiaggia meravigliosamente abbronzati, non dimenticate di usare un buon filtro solare, o alla sera vi ritroverete con una terribile scottatura, oltre ai danni epidermici, che possono anche avere gravi conseguenze.

Come abbronzarsi velocemente ed in totale sicurezza
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *