• Corpo > Come eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale

Come eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale

Tempo di lettura: 3 minuti

I capillari fragili e visibili, soprattutto su gambe, caviglie e piedi, sono un inestetismo molto diffuso che colpisce soprattutto le donne, non solo in età matura ma fin dai 20 anni. Le cause di questa problematica sono numerose sia congenite che legate alle cattive abitudini. Si va dalla vita sedentaria all'alimentazione scorretta, dallo stress al sovrappeso, fino al fumo di sigaretta e all'assunzione di alcune tipologie di farmaci. Naturalmente i processi di ossidazione e invecchiamento non aiutano perché la pelle, assottigliandosi, rende più evidenti i capillari superficiali. Perfino l'uso prolungato della pillola anticoncezionale può causare fragilità capillare, così come qualsiasi sbalzo ormonale, ad esempio durante la gravidanza.

In questo articolo cerchiamo di fare un po' di chiarezza su questo inestetismo e vediamo come eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale. I rimedi infatti sono numerosi ed è importante non sottovalutare un problema che non è solo estetico ma può portare a complicazioni future.

Rimedi naturali per i capillari rotti

Quando la fragilità capillare non è connessa a determinate patologie si può intervenire sull'inestetismo migliorando la circolazione attraverso dei rimedi naturali per i capillari rotti. Non bisogna disperare: prima di passare a trattamenti di chirurgia estetica, spesso piuttosto costosi, si possono tentare altre vie. Le soluzioni ci sono e sono a portata di mano!come-eliminare-i-capillari-sulle-gambe-in-modo-naturale Come eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale

Creme e gel naturali

Fra i più efficaci troviamo gel rinfrescanti e creme a base di ingredienti naturali, come ad esempio la centella asiatica, il rusco, l'escina e il mirtillo. Anche l'estratto di rusco, l'arnica, il cardo mariano e la vite rossa sono molto utilizzati nelle creme per capillari rotti, così come il ginkgo biloba.

Tutti questi elementi agiscono migliorando la microcircolazione e proteggendo i vasi sanguigni e i capillari. L'azione è anche preventiva, a maggior ragione se consideriamo che i capillari deboli possono portare a soffrire di varici, una patologia ben più seria che spesso richiede un intervento chirurgico e in casi gravi può portare a flebiti.

Oli essenziali per i capillari fragili

Anche gli oli essenziali sono un valido aiuto per alleviare la fragilità capillare. L'olio di lavanda e l'olio essenziale di menta ad esempio sono spesso presenti come ingredienti nelle creme e nei gel. Quello di menta è particolarmente indicato a chi soffre di cattiva circolazione e la sera sente il bisogno di alleviare la pesantezza alle gambe. L'azione rinfrescante fa sentire subito meglio.

Stile di vita e alimentazione

Quando parliamo di rimedi per eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale non possiamo dimenticare che è utile anche una correzione nelle abitudini. È pur vero che la predisposizione genetica vuole dire molto, ma la vita sedentaria non aiuta. Quindi sarebbe necessario dedicare un po' di tempo durante la settimana all'attività fisica (es. il nuoto) e, se proprio non è possibile, fare qualche camminata.

Chi per motivi di lavoro trascorre molte ore seduto o in piedi, magari con i tacchi alti, dovrebbe di tanto in tanto cambiare posizione e fare dei piccoli esercizi come ad esempio alzarsi sulle punte ed evitare abbigliamento troppo stretto che rallenta la circolazione. L'alimentazione ha come sempre un ruolo davvero fondamentale anche se spesso non ce lo ricordiamo a sufficienza. Per prevenire i capillari fragili e la formazione futura di varici si parte infatti anche da buone regole a tavola: tanta frutta di stagione con vitamina C e vitamina K, verdura cotta e cruda, cibi ricchi di antiossidanti e mantenere un peso nella norma, evitando nel possibile cibi raffinati e con tanti grassi saturi. Il mirtillo è un vero alleato per i capillari fragili. Smettere di fumare, ridurre gli alcolici e aumentare l'assunzione di té verde e tisane drenanti poi sarebbe la prima regola per gambe belle e una circolazione sanguigna più sana.come-eliminare-i-capillari-sulle-gambe-in-modo-naturale Come eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale

Pediluvi rigeneranti per piedi, gambe e caviglie

Le docce fresche, direzionando il getto dell'acqua con movimenti circolari sugli arti inferiori, sono un vero toccasana dopo una giornata intensa, quando la sensazione di gambe pesanti e gonfie influenza anche l'umore. Questo rimedio naturale per la circolazione sanguigna è d'aiuto anche durante l'estate, quando le temperature più alte peggiorano il senso di stanchezza di gambe e caviglie.

Integratori

Per eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale può essere utile anche l'assunzione di vitamine e integratori con proprietà antiossidanti. Il dosaggio e le modalità però dovrebbero essere concordate con il proprio medico di fiducia o con uno specialista, a maggior ragione se sono presenti delle patologie.

I migliori integratori per capillari contengono generalmente estratti di frutti rossi, vitamina C, mirtillo e frutti di bosco.

Rimedi naturali per i capillari rotti: quali benefici?

Oltre ai vantaggi già menzionati, prestare più attenzione al benessere delle nostre gambe con creme e gel capillari rotti, uno stile di vita meno sregolato, l'attività fisica e gli integratori può migliorare in modo determinante la circolazione sia linfatica che sanguigna.

Il beneficio più grande è la percezione di gambe più leggere e drenate, nonché un rafforzamento delle pareti delle vene che si traduce in capillari meno fragili e meno visibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.