• Corpo > Come funziona la carbossiterapia: una terapia contro le smagliature

Come funziona la carbossiterapia: una terapia contro le smagliature

Tempo di lettura: 3 minuti

Le smagliature indicano un cambiamento improvviso e repentino della massa corporea, come un brusco aumento o una diminuzione di peso, che ha causato uno stress del tessuto connettivo. In questo modo il collagene, proteina fondamentale dell’organismo umano, non riesce ad ammortizzare il brusco allungamento. Ne consegue una rottura degli strati più profondi del derma, che mostrerà una trama danneggiata, caratterizzata dalle tipiche striature violacee.

Innanzitutto, è opportuno valutare fin dall'inizio il grado di danneggiamento sottocutaneo. Consultando un dermatologo specialista, infatti, è possibile risalire alle cause e ad iniziare un ciclo di prevenzione per evitare la comparsa di ulteriori smagliature. Una volta eseguita una visita di controllo, è opportuno valutare i diversi metodi di intervento per risolvere il problema estetico. Se le striature rosso-violacee cominciano a diventare bianche, infatti, sarà sempre più difficoltoso intervenire per risolvere il problema estetico. Per intervenire sulle smagliature esistono infatti diversi metodi: dall'applicazione di creme specifiche, agli interventi con il laser, fino alla soluzione proposta attraverso sedute di carbossiterapia.

Che cos'è la carbossiterapia

La carbossiterapia è una tecnica che trova numerosi utilizzi anche nella medicina estetica, allo scopo di stimolare la produzione di collagene. L’intervento è caratterizzato dall'iniezione intradermica di un piccolo quantitativo di anidride carbonica, in modo da ripristinare lo strato elastico del derma danneggiato.

carbossiterapia-smagliature Come funziona la carbossiterapia: una terapia contro le smagliature

È importante specificare che l’anidride carbonica non agisce direttamente sull'inestetismo, ma aumenta la quantità di sangue diretta verso il tessuto fibroso. In questo modo le iniezioni di CO2 conferiscono alla pelle un aspetto più sano, anche in presenza di smagliature. L’intervento di carbossiterapia dunque aumenta la vasodilatazione, e riattiva il corretto flusso sanguigno nelle aree atrofiche. Il trattamento non è sempre consigliato, per questo è opportuno sottoporsi a una visita specialistica per individuare il tipo di disturbo su cui intervenire. Una volta valutata la gravità e inquadrato lo stadio evolutivo del disturbo con una opportuna diagnosi, è possibile capire se la cabossiterapia sia effettivamente la cura migliore per l’inestetismo.

Carbossiterapia: quali sono i vantaggi e gli svantaggi

La carbossiterapia è una tecnica che agisce su tre livelli, dando benefici non indifferenti per numerosi tipologie di trattamenti estetici. Innanzitutto, ha un effetto positivo nel ripristino delle normali funzionalità del microcircolo. Grazie a un’azione non invasiva a monte dei capillari, la carbossiterapia lavora sulla spinta capillare, lavorando anche sulla plasticità dei globuli rossi.

In questo modo i capillari, opportunamente stimolati, riprendono a svolgere correttamente la funzione micro circolatoria, agendo sul tono della pelle e sull’accumulo adiposo. La carbossiterapia, inoltre, può essere consigliata in caso sia necessario eliminare cuscinetti adiposi difficili da trattare. Grazie a un’azione lipolitica, generata dal processo meccanico di introduzione di CO2 nell'ipoderma, la carbossiterapia è in grado di frantumare le cellule del tessuto adiposo migliorando sensibilmente la circolazione, l’ossigenazione dei tessuti e riducendo la vasocostrizione.

Infine, l’anidrite carbonica è in grado di stimolare correttamente ed in modo non invasivo i fibroblasti, le cellule del tessuto connettivo che producono le componenti di matrice extracellulare. Per questo la carbossiterapia è utile nell'indurre la produzione di elementi come collagene, elastina, e acido ialuronico, indispensabili per la lotta ai radicali liberi e contrastare il processo di invecchiamento cutaneo. Nonostante i numerosi benefici, tuttavia, la carbossiterapia ha anche qualche svantaggio.

Questo tipo di terapia, infatti, è sconsigliata in caso di insufficienza renale, epatica, cardiaca o respiratoria. L’indicazione di evitare la terapia è valida anche nel caso in cui si soffra di ipertensione arteriosa e problemi o patologie legate alla circolazione e ai vasi sanguigni come trombosi o flebiti. Alcuni degli effetti collaterali, infatti, sono gonfiori, edema, eritema fino alla comparsa di veri e propri lividi. Da evitare assolutamente in caso di familiarità o pregressa situazione di ictus e aneurisma cerebrale. Non sarebbe nemmeno da consigliare in caso si sia sofferto di embolie e aritmie cardiache, mentre nel caso in cui si stia portando a termine una gravidanza o durante l’allattamento, è opportuno posticipare il tipo di trattamento. Per questa serie di motivi, come abbiamo già accennato, è obbligatorio consultare il proprio medico prima di sottoporsi a questa terapia contro le smagliature.

Vi lasciamo un breve video per illustrarvi nel dettaglio in cosa consiste il trattamento per rimuovere le smagliature bianche sui glutei.

Qual è il costo di un ciclo di carbossiterapia?

Il prezzo delle sedute di carbossiterapia, varia a seconda del numero di appuntamenti necessari alla terapia e alla durata del ciclo di interventi. Dopo aver eseguito le opportune visite pre-trattamento ed aver consultato il proprio specialista, è possibile rivolgersi a un centro che esegue anche sessioni di carbossiterapia, tenendo presente che può essere praticata esclusivamente da un medico. Le sedute, una volta iniziata la terapia, vengono distribuite in appuntamenti una o due volte a settimana.

Di norma, un normale ciclo di carbossiterapia non include meno di sei appuntamenti, andando ad aumentare a 10 o anche 15 in base all'entità del disturbo da trattare. In genere le sedute durano intorno ai 20 minuti, e hanno un costo compreso fra i 100 e i 150 euro. Il costo della carbossiterapia, comunque, varia anche a seconda della regione e del centro a cui ci si rivolte. Non dimenticate però che esistono anche altri trattamenti estetici per ridurre l'effetto delle smagliature sulla pelle, per questo motivo vi lascio qui sotto alcuni interessanti approfondimenti a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.