Una guida completa per dimagrire in menopausa

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si va in menopausa il nostro corpo cambia e sono tante le cose a cui bisogna stare attente per attraversare il climaterio nel miglior modo possibile. Uno dei fenomeni più comuni che interessa le donne in menopausa è l'aumento di peso. Questo, ovviamente, ha una motivazione valida, poiché durante la menopausa il calo degli estrogeni e del progesterone induce a una demineralizzazione delle ossa, l'aumento di peso si spiega col fatto che il grasso deve andare a proteggere le ossa più fragili. Ovviamente quando ci guardiamo allo specchio il pensiero della protezione è l'ultimo se il vestito da cerimonia per la comunione di nostro nipotino non ci sta più. La cosa migliore da fare è prevenire l'accumulo di grasso negli anni precedenti alla menopausa e iniziare, dietro consiglio medico, ad assumere integratori di calcio e vitamina D. In ogni caso, se comunque si ingrassa, ecco come è possibile dimagrire in menopausa con un'alimentazione corretta.

Cosa succede al corpo durante la menopausa

Per capire perché s'ingrassa, come evitare di ingrassare e come dimagrire in menopausa è importante sapere a grandi linee cosa accade. Innanzi tutto c'è un periodo chiamato pre-climaterio, periodo in cui si possono iniziare ad avvertire i primi sintomi della menopausa pur avendo ancora il ciclo mestruale. Questo periodo è fondamentale, dobbiamo giocare d'anticipo e iniziare a curare la nostra alimentazione e lo stile di vita. L'aumento di peso, infatti, non è dovuto solo a uno sbalzo ormonale, ma anche al metabolismo che rallenta, a una vita sedentaria e a un principio d'invecchiamento.

Gli estrogeni, durante la menopausa, fluttuano e poi calano bruscamente. Già questo è un cambiamento radicale per il nostro corpo. Anche il progesterone cala, sebbene in modo meno drastico. In questo momento è importante fare attenzione a ciò che mangiamo per evitare di prendere troppi chili che dovremo poi perdere e, spesso, non è una passeggiata. Il problema dell'aumento di peso non è tanto una questione estetica, ma soprattutto di salute. I chili in eccesso, infatti, aggravano una situazione delicata a livello osseo e circolatorio.

Come dimagrire in menopausa

Se non fossimo riuscite a limitare i chili proviamo a perderli alimentandoci correttamente. Poiché in questo periodo particolare il metabolismo rallenta, dovremo diminuire l'apporto calorico giornaliero di circa 150-200 kcal. rispetto alla nostra normale dieta. Facciamo almeno  5 pasti durante la giornata, di cui i 3 principali più due spuntini, uno a metà mattinata e uno a metà pomeriggio.

Cosa possiamo mangiare e cosa no

Per dimagrire in menopausa gli alimenti da consumare vanno scelti accuratamente. Facciamo attenzione ai formaggi stagionati. Qui il problema è che da una parte abbiamo bisogno di alimenti ricchi di calcio, dall'altra dobbiamo ridurre i cibi troppo grassi, per cui troviamo una via di mezzo consumando formaggi freschi e limitando o eliminando il consumo di grana, parmigiano e altri formaggi stagionati. Consumiamo invece abbondanti porzioni di frutta e di verdura fresca, soprattutto quella stagionale. Per gli spuntini possiamo bere dei centrifugati di frutta o verdura o mangiare direttamente un frutto o una verdura come carote e sedano per lo spuntino del pomeriggio.

mangiare-in-maniera-sana-ed-equilibrata Una guida completa per dimagrire in menopausa

Per quanto riguarda i carboidrati, cerchiamo di ridurli allo stretto necessario, ma non eliminiamoli. Togliere i carboidrati dalla dieta comporta che il nostro organismo dovrà reperire gli zuccheri dalle riserve muscolari, compromettendone la consistenza. Infatti l'apparato muscolare durante la menopausa ne risente e diminuisce di massa, mentre aumenta la massa grassa. Sostituiamo i carboidrati raffinati con carboidrati integrali, ma cerchiamo di consumarli almeno una volta al giorno.

Eliminiamo invece le carni grasse. Le proteine ci servono, ma meglio assumerle dal pesce magro e da carni bianche oppure dai legumi. I grassi, invece, possono essere introdotti mediante il consumo della frutta secca, noci, mandorle, nocciole, ma anche semi di sesamo, di lino, di zucca e di girasole. Se poi subito dopo aver mangiato della frutta secca bevessimo una bella spremuta d'arancia o di limone metteremmo al sicuro una bella riserva di vitamina D.

No allo zucchero raffinato, meglio dolcificare con zucchero di canna grezzo o miele. Naturalmente lasciamo perdere il cibo spazzatura e le bibite zuccherate o gassate.

mangiare-in-maniera-sana-ed-equilibrata Una guida completa per dimagrire in menopausa

Facciamo movimento e un po' di ginnastica

Come detto, per dimagrire in menopausa la sola dieta non basta. Dobbiamo attivarci e fare un po' di movimento fisico per dare una scossa al metabolismo. In questo caso le cose da fare sono due, del movimento aerobico per sciogliere la massa grassa e lavoro con dei pesi per aumentare la tonicità muscolare. Non è necessario andare in palestra tutti i giorni, possiamo fare anche a casa, ma frequentare posti diversi può avere la sua utilità. Per rimetterci in forma è fondamentale essere sereni e di buonumore, sebbene durante la menopausa ci siano dei periodi in cui è facile cadere in depressione. In questo caso facciamoci aiutare immediatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.