• Alimentazione > La quinoa può essere inserita nella nostra dieta, con grandi benefici

La quinoa può essere inserita nella nostra dieta, con grandi benefici

Tempo di lettura: 3 minuti

La quinoa, pianta erbacea con frutti simili a quelli del miglio della famiglia delle chenopodiacae, è originaria del Sud America, cresce sul territorio andino dove viene chiamata “madre di tutti i semi”. Più precisamente si trova nella zona del Lago Titicaca, fra Perù e Bolivia e si adatta a qualsiasi temperatura perfino nelle zone desertiche e, proprio perché è una pianta molto resistente, la sua coltivazione è stata adottata in tutto il mondo.

Ha un buon gusto, ottime proprietà nutrizionali, elevata digeribilità, basso contenuto calorico, contiene fibre e minerali come fosforo, magnesio, ferro e zinco ed è un alimento utile da integrare in una dieta sia per perdere peso che per restare in forma. La FAO ha stabilito che “la quinoa è l'unico alimento vegetale che contiene tutti gli amminoacidi essenziali, oligoelementi e vitamine per il corpo umano e non contiene glutine”.

Come inserire la quinoa nella dieta

All'interno di una dieta ipocalorica è adatta alle persone che desiderano intraprendere una dieta dimagrante: bastano poche quantità per sentirsi subito sazi ed avendo un elevato contenuto di fibre, favorisce il buon funzionamento dell'intestino, aiuta nei periodi di eccessiva debolezza e stanchezza per la presenza di minerali ed è ricca di proteine, tonifica la muscolatura e mantiene l'insulina nei giusti livelli.dieta-con-quinoa La quinoa può essere inserita nella nostra dieta, con grandi benefici

Bisogna tenere presente che una dieta equilibrata è la chiave per prendersi cura della nostra persona e la quinoa, con la sua alta percentuale di fibre, aiuta il sistema digestivo ad eliminare le tossine purificando così il corpo e aiutando il metabolismo ad agire correttamente per perdere peso.

Tante varietà di quinoa per tutti i nostri gusti

Si contano fino a 3.000 varietà e colore ma, secondo gli esperti, le più saporite sono quelle rosse e nere ed è particolarmente pregiata La Quinoa Real coltivata nelle zone salmastre del deserto di sale Salar de Uyuni, in Bolivia sopra i 3.600 metri di altitudine. La quinoa è diventata molto popolare anche in Europa tanto da essere considerata un “supercibo" per le sue caratteristiche e l'assenza di glutine la rende adatta anche ai celiaci. Per 100g si calcolano 368 calorie e, se cotta a vapore, si conservano tutte le sue proprietà organolettiche mentre non è adatta la cottura in pilaf o risottata per il rischio che si incolli e risulti immangiabile.dieta-con-quinoa La quinoa può essere inserita nella nostra dieta, con grandi benefici

A cosa abbinare la quinoa?

La quinoa, prima di essere messa in commercio subisce un processo industriale di lavaggio per eliminare la saponina, molecola sgradevole che può provocare irritazioni agli occhi e alle vie respiratorie e le conferisce un retrogusto amaro e poco piacevole comunque, prima di usarla, bisogna risciaquarla più volte fino a quando l'acqua che utilizziamo non risulti trasparente e priva di residui.

Non c'è niente di più semplice che seguire una dieta con la quinoa perché è possibile accompagnarla ad altri alimenti:

  • Scegliere cibi a basso contenuto di grassi come fiocchi di latte, pesce, frutti di mare, carne bianca;
  • Optare per verdure di colore verde e frutta fresca di stagione;
  • Cuocere il cibo al vapore per conservarne tutte le sostanze nutritive;
  • Evitare lo zucchero, le bevande alcoliche e quelle analcoliche zuccherate;

Che piati realizzare con la quinoa?

Questo prodotto, come detto, ha il vantaggio di essere incorporato ad altri alimenti ed è un ottimo sostituto di pasta, riso, patate, adatto a tutte le età anche ai bambini e a chi soffre di obesità e disturbi alimentari. La sua versatilità gli consente di essere l'ingrediente ideale per piatti dolci e salati.dieta-con-quinoa La quinoa può essere inserita nella nostra dieta, con grandi benefici

Un esempio per una colazione nutriente, sana, deliziosa e a basso apporto calorico:

  • Una tazza di quinoa cotta;
  • Una manciata di uvetta, albicocche secche o mirtilli;
  • Una tazza di latte magro, di soia oppure di mandorle;

Scaldare tutti gli ingredienti a fuoco basso fino a totale assorbimento del liquido e buon appetito per una colazione nutriente e sana!

Anche una deliziosa insalata con pomodoro, basilico, olive, cipolla e mezza tazza di quinoa bollita in precedenza, il tutto condito con sale, pepe e olio extravergine di oliva, è consigliato come pasto completo poiché i nutrienti della quinoa sono eccellenti ed è l'ideale per qualsiasi tipo di dieta.

Per chi è intollerante oppure preferisce un latte di origine vegetale, più leggero e digeribile in alternativa al latte vaccino (origine animale), è possibile estrarre dai semi il latte di quinoa. Dopo il solito procedimento di ammollo e risciacquo dei semi e la cottura per almeno 15 minuti, bisogna passare il tutto al frullatore per omogeneizzare. Come ultimo passaggio colare la quinoa frullata facendola filtrare da un canovaccio ben pulito. Il liquido che colerà sarà pronto da bere ed in una dieta per dimagrire risulterà un valido aiuto con un alto contenuto nutrizionale specialmente per chi è vegetariano o addirittura vegano. A differenza di un altro latte di origine vegetale (soia, riso, mandorle ecc.), il latte di quinoa possiede una quantità elevata di proteine, fibre e antiossidanti fornendo una buona dose di vitamine C, E e del complesso B, fibre, sali minerali, acido linoleico e fitoestrogeni.

Da un alimento povero per i popoli delle Ande la quinoa è diventata un fenomeno chic da utilizzare in cucina a 360°.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.