• Alimentazione > Prevenire i malanni grazie alla dieta iposodica

Prevenire i malanni grazie alla dieta iposodica

Tempo di lettura: 3 minuti

L'ipertensione arteriosa, stando a quanto rileva l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è uno dei primi fattori che caratterizzano l'insorgenza di ictus e infarti. La pressione sanguigna infatti dovrebbe mantenersi sempre entro dei valori ottimali 120/80 circa,  ma se questi valori sono alterati i rischio di insorgenza di qualche malessere per il nostro organismo diventano maggiori. Ci sono molti fattori che possono causare questa pericolosa variazione, in primis troviamo il fumo, lo stress, la sedentarietà, l'obesità e malattie metaboliche, per esempio il diabete. In questo articolo però ci concentreremo sull'alimentazione, spiegando in dettaglio i vantaggi derivanti da una dieta a basso contenuto di sali e tracciando un percorso alimentare facilmente percorribile da tutti per imparare a mangiare sano senza ovviamente rinunciare al gusto della buona cucina.

Avete mai sentito parlare di dieta iposodica?

Come la parola stessa suggerisce la dieta iposodica è una dieta finalizzata a migliorare la salute e il benessere dell'organismo attraverso la riduzione del sale e la limitazione degli alimenti ad alto contenuto salino. Sono molti , infatti, i cibi ricchi di sodio che assumiamo spesso senza rendercene conto! Basti pensare ai formaggi stagionati, ai cibi in scatola, ai salumi e ad alcuni additivi, come ad esempio il glutammato di sodio, oramai onnipresente. Molto spesso si associa la parola dieta ad un periodo circoscritto di punizioni e restrizioni a tavola, finito il quale possiamo ricominciare a mangiare quello che vogliamo, la dieta iposodica però si distingue dalle comuni diete per dimagrire. Questo regime alimentare infatti non fa mancare i giusti nutrienti all'organismo, ma contribuisce a prevenire le malattie più pericolose provocate dall'ipertensione arteriosa, consigliandoci gli alimenti a basso contenuto di sodio da assumere. Non tutti ne sono a conoscenza, ma l'eccesso di sodio, oltre ad essere il principale responsabile dell'ipertensione arteriosa, gioca un ruolo chiave anche nell'insorgenza di altri disturbi, certamente meno gravi, ma ugualmente fastidiosi anche dal punto di vista estetico come ad esempio la ritenzione idrica e la cellulite.

Mangiare sano senza rinunciare al piacere della tavola

La dieta iposodica risulta un regime alimentare vario dal momento che ci consente di mangiare praticamente qualsiasi cosa. Sono davvero pochi gli alimenti da bandire dalla nostra tavola o comunque da assumere con moderazione, spesso infatti sottovalutiamo il contenuto salino di alcuni cibi,  basti pensare che in 100 gr. di prosciutto crudo sono contenuti con ben 2,6 gr. di sodio e  in100 gr. di formaggio pecorino ben 1,8 gr. di sodio.

Quali sono i vantaggi?

I principali vantaggi derivanti da una dieta a basso contenuto di sale sono:

  1. Il miglioramento dei valori di pressione e colesterolo poichè sono banditi alimenti troppo ricchi, grassi e stagionati il sangue ne avrà grossi benefici;
  2. Per chi ne soffre, vedrà attenuarsi col tempo gli effetti dovuti alla ritenzione idrica, ci si sente meno gonfi e più leggeri;
  3. Non dimentichiamo che l'eliminazione di alcuni cibi grassi e una buona regola a tavola ci permetteranno anche di perdere peso in tempi più o meno bevi.

dieta-iposodica Prevenire i malanni grazie alla dieta iposodicaCome cominciare?

Iniziare una dieta iposodica significa, innanzitutto, mettere in pratica pochi ma semplici ed importanti accorgimenti per ridurre il sale dalla nostra tavola:

  • Sostituire il sale normale da cucina con il sale arricchito di iodio (sale iodato) o sale iposodico;
  • Evitare di portare la saliera a tavola, tale semplice gesto spesso ci induce ed aggiungerne un pizzico di sale in più anche quando non ce n'è veramente bisogno.
  • Abituare il gusto al sapore delle spezie che non ha nulla di invidiare alla sapidità. Anzi, molto spesso usare le spezie sui cibi, è ben più gradevole, conferendo ai nostri piatti il giusto tocco di originalità e creatività. Via libera a curry, peperoncino, zenzero, curcuma, anice, cardamomo e tante altre ancora! E non dimenticare le erbe aromatiche, fresche o secche. Menta, maggiorana, timo, basilico, prezzemolo, salvia e molte altre sono utilizzate da secoli nelle cucine tipiche di tutto il mondo
  • Ridurre quanto più possibile cibi in scatola (tonno, carne, ecc) perchè arricchiti di sodio, ma anche zuppe in busta, primi piatti pronti congelati, sughi confezionati e altri alimenti conservati vanno evitati assolutamente;
  • Eliminare condimenti gustosi ma ricchi di sodio e glutammato monosodico come ad esempio il dado, la salsa di soia, il brodo granulare e altri condimenti più vicini alla prelibata ma non troppo bilanciata cucina orientale che alla tradizione della sana e gustosa dieta mediterranea.
  • Assumere almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura fresca. I vegetali freschi, infatti, sono ricchi di potassio, minerale importantissimo per il nostro organismo in grado di contrastare gli effetti negativi derivanti dall'eccesso di sodio. Frutta e verdura fresca e di stagione non dovrebbero mai mancare in una dieta iposodica!dieta-iposodica Prevenire i malanni grazie alla dieta iposodica

Per rafforzare l'effetto che contrasta l'ipertensione, la dieta iposodica deve anche prevedere un limitato uso e abuso del caffè, che come è noto a tutti è responsabile dell'aumento dei valori pressori. Bisognerebbe rimanere nei limiti di due, massimo tre tazzine di caffè al giorno. A molti sembrerà strano ma molto sodio si assimila anche attraverso l'acqua!
Bisogna, quindi stare attenti a scegliere, quando andiamo al supermercato, un'acqua povera di sodio.

Leggendo bene l'etichetta si possono confrontare le le diverse acque in commercio e scegliere quella che contiene meno sodio: di sicuro il problema non si risolve sono con un'acqua minerale iposodica, ma mettere in pratica tutti questi consigli risulterà un ottimo aiuto per contrastare l'ipertensione arteriosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.