• Alimentazione > Dieta del gelato: Funziona davvero o si è solo una presa in giro?

Dieta del gelato: Funziona davvero o si è solo una presa in giro?

Dieta del gelato: Funziona davvero o si è solo una presa in giro?
Vota questo articolo

Tempo di lettura: 3 minuti

Con l'avvicinarsi della stagione estiva tutti sentiamo, chilo più chilo meno, la necessità di rimetterci in forma. Si va così a caccia di nuove idee per la dieta, suggerimenti che possano essere efficaci e motivanti per affrontare con serenità la prova costume. Ed è pur vero che, complice anche la platea pressochè infinita del web, che di diete disponibili ce ne sono davvero tantissime: si va dalla dieta del minestrone a quella del limone, alle diete che prendono il nome di chi le ha realizzate come la Dukan o ancora la dieta Lemme. Insomma c'è davvero l'imbarazzo della scelta e si corre il rischio di rimanere anche un po' confusi. Di fronte a tante diete, è davvero difficile non riuscire a trovarne una che faccia al caso nostro e che sia adatta al nostro stile di vita.

Che cos'è la dieta del gelato?

Sicuramente quella che suscita più curiosità è la dieta del gelato. Per antonomasia il gelato è un alimento dolce, zuccherino, anche un po' calorico. Insomma di certo non va d'accordo con una dieta! Ma è veramente così? In cosa consiste la dieta del gelato? Quanti chili si perdono? Per chi è adatta? Una dieta a base di gelato è davvero adatta per i golosi, per chi non può proprio rinunciare a qualcosa di dolce ma al tempo stesso vuole ritornare in forma.dieta-del-gelato

Chiariamo subito che la dieta del gelato è comunque un regime ipocalorico: senza tagliare le calorie non si può dimagrire. sperando in un miracolo. Il gelato è dunque inserito in un contesto di alimenti leggeri e nutrienti, ipocalorici. Certamente la presenza del gelato rende meno noiosi alcuni alimenti come il solito petto di pollo e il pesce lesso.

In che cosa consiste la dieta del gelato?

La dieta del gelato prevede cinque pasti giornalieri: colazione, pranzo, cena e due spuntini, di cui uno a metà mattina e uno al pomeriggio. La dieta del gelato preferisce proteine come la carne bianca e il pesce (orata o spigola) limita il pane e prevede l'uso di frutta fresca di stagione. Nell'arco della giornata (e variando una volta per spuntino, una volta per merenda, un'altra volta per pranzo) prevede un gelato che possa essere un ghiacciolo, un cono artigianale, una granita o un sorbetto.

Una dieta fresca insomma e non sembra di essere a dieta. Il gelato è il grande protagonista. Un alimento equilibrato dal punto di vista nutrizionale perchè contiene ingredienti importanti come il latte, le uova, lo zucchero, il cacao e la frutta. Il gelato  apporta proteine, glucidi, grassi, sali minerali e vitamine ed è dunque un alimento completo. Il gelato è preparato sia a livello industriale che artigianale ed è un prodotto igienicamente sicuro in entrambi i casi. Inoltre oggi grazie ai gelati preparati con latte di soia o senza lattosio, il gelato è un alimento indicato anche per gli intolleranti.

Un buon gelato alla frutta (100 g) fornisce 160-180 calorie, ma un gelato a base di crema o di cioccolato e panna può darne anche 200-250. In un'epoca di alimenti "alleggeriti" non potevano mancare neppure i gelati ipocalorici, che forniscono mediamente un centinaio di caloriedieta-del-gelato

Ma perchè il gelato ci aiuta a perdere peso?

Ma come si fa a dimagrire tra coni, coppette e mousse? Ce lo spiega il dottor Migliaccio Pietro Migliaccio, nutrizionista e presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione,  ideatore della dieta dimagrante del gelato. Con questa dieta si possono perdere anche due o tre chili a settimana purchè, come si è già compreso, il gelato si accompagna a molti altri alimenti di diversa natura. Si tratta di una dieta di 1200 calorie al giorno quindi va seguita per periodi molto brevi e rispettare le porzioni previste.

Ovviamente fate attenzione a non caricare di "supplementi" il gelato come cialdine, panna, biscottini. Il gelato ideale per la dieta è quello a base di frutta di stagione e possibilmente di provenienza sicura, che garantisce un ottimo apporto di fibre e sali minerali. La dieta prevista dal dot. Migliaccio, può essere ripetuta una volta al mese, cercando di prediligere nelle settimane restanti un regime più equilibrato e scegliendo cibi di qualità.

Insomma evviva il gelato, spesso ritenuto come l'unico responsabile di obesità e altri problemi di salute. Basta saperne fare un uso consapevole, senza pensare di poterne mangiare a volontà in modo indiscriminato. Secondo il dott. Migliaccio, questa dieta la possono fare tutti e non ha controindicazioni. Potrebbe quindi essere un'ottima idea per i ragazzi, affinchè si prendano cura di se stessi. Ecco cosa ne dice stesso il dott. Miliaccio:“Voglio infine suggerirvi un piccolo segreto per garantirvi il massimo del gusto se non ci si ferma qualche secondo tra una leccata e un morso, si rischia di anestetizzare le papille gustative! Aspettate qualche secondo, per gustare meglio. Provate a variare tra morsi piccoli e morsi grandi. Per qualcuno sarà un’esperienza nuova, un momento speciale di relax e piacere.”

Dieta del gelato: Funziona davvero o si è solo una presa in giro?
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *