• Alimentazione > Alimenti senza carboidrati, fanno davvero dimagrire?

Alimenti senza carboidrati, fanno davvero dimagrire?

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si tratta di dover perdere peso, generalmente, la prima cosa che ci viene detto di eliminare sono i carboidrati. Ma siamo davvero sicuri che eliminandoli riusciremo matematicamente a trovare la forma fisica a cui aspiriamo? Non sempre, infatti si tratta di un'equazione matematica. Tanto per cominciare dobbiamo capire cosa sono in realtà e qual è la loro funzione all'interno del nostro organismo, in secondo luogo bisogna sapere quali sono gli alimenti senza carboidrati e come vanno inseriti all'interno di una dieta equilibrata. Infatti, uno dei rischi maggiori di una dieta di questo tipo è quello di mettere a dura prova soprattutto fegato e reni appesantendoli in modo eccessivo. Tuttavia, se i chili da perdere sono pochi, qualche giorno senza o con pochi carboidrati ci aiuterà a perderli.

Indice dell'articolo

Impariamo qualcosa sui carboidrati

Per prima cosa dobbiamo stabilire cosa sono e quali sono i cibi che in cui possiamo trovarli: i carboidrati svolgono un ruolo molto importante all'interno del nostro organismo, vengono infatti utilizzati per sintetizzare il glucosio, vale a dire il "carburante" che ci consente il normale svolgimento delle azioni quotidiane. Si capisce quindi che importanza rivestano e perché non vadano assolutamente demonizzati.

pasta Alimenti senza carboidrati, fanno davvero dimagrire?

  • Ma quali alimenti contengono i carboidrati? L'elenco è lungo perché una minima percentuale di carboidrati è contenuta anche in molti ortaggi, ecco perché ipotizzare una dieta completamente fatta di alimenti senza diventa problematico. Tra i cibi più comuni che li contengono troviamo sicuramente pane, pasta, patate, riso, cereali, ma anche frutta e verdura e addirittura il miele! Pochi carboidrati, o per niente, sono contenuti nella carne e nel pesce, ma una dieta proteica a non è sempre consigliabile.
  • I carboidrati fanno davvero così male alla linea? Dipende. Se quelli che assumiamo sono per lo più contenuti in alimenti con aggiunta di zuccheri come torte, dolciumi vari, caramelle, sicuramente la linea non ne trarrà giovamento.

Una dieta che contempli anche i carboidrati "buoni" sarà sicuramente più equilibrata. Tuttavia chi ha problemi di diabete dovrà fare attenzione all'indice glicemico. L'indice glicemico, per non utilizzare termini troppo tecnici, si può identificare con la velocità con la quale aumenta la glicemia dopo aver assunto un determinato alimento. In buona sostanza più alto è l'indice glicemico, più velocemente si alza la glicemia, si sconsigliano quindi i cibi raffinati e costituiti da zuccheri semplici.

Il meccanismo sembra contorto ma in realtà è molto semplice. I carboidrati a base di zuccheri semplici vengono spezzati più velocemente e quindi assorbiti con rapidità dal nostro organismo, innalzando così la glicemia in tempi brevi. Meglio dunque inserire nella nostra dieta alimenti a basso indice glicemico che sono per esempio yogurt, piselli, mele fagioli, noci e riso parboiled.

Dieta a base di alimenti senza carboidrati si o no?

La risposta è ni. Per capirne i motivi partiamo subito dal funzionamento del nostro corpo. Come abbiamo visto, l'organismo ha bisogno dei carboidrati per produrre energia Nel momento in cui li leviamo, il nostro organismo si troverà privo delle risorse disponibili, andrà quindi a prelevare ciò che gli occorre dalle riserve a disposizione. Questo è in buona sostanza il processo che si innesca quando eliminiamo questi alimenti dalla dieta. Il risultato è che si, è vero, perdiamo chili velocemente, ma ci sono delle conseguenze.

I chili persi, generalmente 2 o 3 in circa 3 giorni, non provengono esattamente dalla massa grassa del corpo, bensì da quella muscolare, ragione per cui quando si segue questa dieta i muscoli perdono di tono. Cosa fare quindi? Sicuramente in primo luogo, se si decide di provare una dieta con alimenti senza carboidrati, non bisogna protrarla per più di due o tre giorni. Il perché è presto detto, l'organismo lavora male e sovraccarica fegato e reni che potrebbero patire di questa situazione.

Se tuttavia fossimo in buona salute e volessimo perdere giusto quei due chiletti di troppo, potremmo fare la dieta senza carboidrati per un paio di giorni, abbinandola comunque a un po' di movimento. Possiamo, caso mai, introdurli moderatamente e prediligere quelli a basso indice glicemico, combinandoli con proteine, come per esempio la carne, che rallenta l'assorbimento intestinale e di conseguenza non innalza la glicemia.pasta Alimenti senza carboidrati, fanno davvero dimagrire?

Per concludere

In definitiva una dieta priva di carboidrati non è certamente una dieta bilanciata, al contrario. Dal punto di vista dei risultati, questi si ottengono indubbiamente, ma non sono a lungo termine. Questo regime alimentare va bene nel caso avessimo bisogno di perdere un paio di chili in vista di una gara sportiva in cui sia necessario tenere sotto controllo il peso o per indossare il completino sfizioso che non ci stava più. Meglio comunque non esagerare e scegliere, in generale, di consumare carboidrati, moderatamente e a basso indice glicemico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.