• Alimentazione > Aceto di mele per dimagrire: tutto quello che c’è da sapere

Aceto di mele per dimagrire: tutto quello che c’è da sapere

Tempo di lettura: 4 minuti

Con l’arrivo della bella stagione, tutti o quasi tutti, ci poniamo gli stessi obiettivi in vista delle vacanze: raggiungere una linea invidiabile. E per far questo, siamo pronti a sottometterci a ogni sorta di dieta restrittiva – opzione da tralasciare a causa degli effetti negativi sulla salute di chiunque, soprattutto se protratta nel tempo – ai preparati che promettono di dimagrire alla svelta (anche in questo caso fare attenzione: certi preparati non sono affatto consigliabili, in special modo se si soffre di patologie cardiache o di diabete).

Insomma: scatta l’ora del “Bisogna perdere i chili di troppo”! E ognuno spera di raggiungere il proprio traguardo, chi un paio di chili, chi qualcuno di più.

La bella notizia è che, se si inizia subito a seguire un regime alimentare più salutare, coadiuvato dalla buona abitudine di fare attività fisica almeno tre volte a settimana, i risultati si raggiungono davvero. Buona volontà e obiettivo realistico da raggiungere. Ecco il binomio perfetto che è alla base del successo di una dieta dimagrante.

Tra le tante soluzioni per perdere qualche chilo, ci sono anche quelle naturali, da non perdere di vista in quanto non solo hanno meno controindicazioni in senso generale, ma – a tutti gli effetti – sono efficaci e a basso costo.

Una per tutte: l’assunzione di aceto di mele. Ne hai già sentito parlare? Sia che la risposta sia affermativa sia che tu non abbia mai letto o sentito nulla del genere, leggi di seguito per scoprire di cosa si tratta.

Perché l'aceto di mele aiuta a dimagrire?

Se ti stai chiedendo come può l’aceto di mele aiutare a perdere peso, la risposta è presto data: questo aceto, derivato dalla fermentazione delle mele, ha diverse proprietà interessanti sull’organismo umano.aceto-di-mele-per-dimagrire Aceto di mele per dimagrire: tutto quello che c’è da sapere

In primo luogo, è ricco di sali minerali e vitamina A, e quest'ultima sostiene anche la bellezza e salubrità della pelle. Inoltre, ha un notevole effetto saziante – cosa che non guasta durante un regime alimentare dimagrante – e, grazie al suo contenuto di potassio, ha spiccate proprietà diuretiche.

Oltre tutto ciò, l’aceto di mele ha un ottimo potere disintossicante sull’apparato intestinale, che è la nostra centralina del benessere. Se l’intestino è disintossicato, tutto l’organismo ne beneficia e – spesso – la causa fondamentale per cui molte persone hanno difficoltà a perdere peso, risiede proprio nelle cattive condizioni dell’apparato intestinale che, quando funziona bene, promuove naturalmente la quotidiana disintossicazione da quelle tossine che introduciamo attraverso una dieta poco salutare.

Ecco quindi che si scopre come l’aceto di mele può contribuire a potenziare un regime dimagrante, disintossicando l’organismo, migliorando l’attività intestinale e dando un benefico effetto saziante.

Quanti chili si possono perdere?

Passiamo ora alla parte più interessante per tutti: quanto peso può contribuire a farci perdere l’introduzione dell’aceto di mele nella nostra alimentazione? Non attendiamo miracoli, ovviamente. Anche se – a onor del vero – i risultati sono individuali. Ogni essere umano risponde in maniera diversa a certe sollecitazioni. Così, c’è chi ha minori difficoltà a perdere due o tre chili e chi, invece, sa bene quanto sia difficile smaltire i chili di troppo.

Si può però dire, in linea generale, che coadiuvare una dieta dimagrante con l’aceto di mele la rende sicuramente più efficace, per i motivi descritti nel capitolo precedente.

A parte questo, un’azione garantita dall’assunzione dell’aceto di mele è certamente quella sgonfiante sull’addome. Avendo un’azione disintossicante, ecco che – tra i primi risultati – si ottiene un addome meno gonfio. Non male…aceto-di-mele-per-dimagrire Aceto di mele per dimagrire: tutto quello che c’è da sapere

In che modo usare l'aceto di mele per dimagrire?

A questo punto morirai dalla voglia di sapere come usare l’aceto di mele per perdere più velocemente e facilmente qualche chiletto di troppo. Innanzitutto: è bene acquistare un buon aceto di mele da coltivazione biologica e senza additivi.

È la regola principale in quanto esistono sul mercato molto tipi di aceto di mele, ma in considerazione del fatto che è un prodotto che va assunto oralmente, meglio spendere un paio di euro in più piuttosto che acquistare un prodotto di scarsa qualità.

Passiamo ora alla fase pratica: la cosa è davvero molto semplice. È sufficiente, infatti, che tu prenda l’abitudine di mescolare un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere di acqua, da assumere tre volte al giorno prima dei tre pasti principali. Se il sapore un po’ acidulo di questa miscela non ti è gradito, puoi aggiungere un cucchiaino di miele liquido, che oltretutto addizionerà benefici sali minerali.

Tutto qui. Ovviamente però, non devi pensare che questo accorgimento sia in grado di bruciare le calorie come per magia: come ho spiegato in precedenza, sono gli effetti salutari che l’aceto di mele esercita sull’organismo a contribuire alla buona riuscita di un regime dimagrante.

In pratica, e per semplificare al massimo, prendere l’abitudine di assumere tre volte al giorno acqua e aceto di mele, grazie all’azione disintossicante, drenante e benefica sulla digestione, contribuirà a potenziare gli effetti di una dieta dimagrante sostenuta preferibilmente da una buona e costante attività fisica. Inoltre, non dimenticare l’effetto saziante, che ti aiuterà a non sentire i morsi della fame durante la dieta. Nota aggiuntiva: noterai anche gli effetti benefici sulla pelle, che apparirà più luminosa e idratata, grazie alla presenza della Vitamina A e dei Sali minerali.

È un rimedio naturale e a basso costo: una bottiglia di ottimo aceto di mele biologico costa non più di 5 o 6 euro, e dura parecchio tempo. Chiedi comunque consiglio al tuo medico o nutrizionista, specialmente nel caso in cui tu soffra di patologie all’apparato digerente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.