Addio mal di testa i rimedi più efficaci contro l'emicrania

Il mal di testa è uno dei fastidi più comuni al giorno d'oggi e colpisce tutti indiscriminatamente. E' molto comune infatti, in una società sempre più frenetica e scatenata come quella odierna che lo stress si accumuli gradualmente generando tensioni e ansie che si manifestano fisicamente sul nostro corpo e sulla nostra psiche.

Ansia, stress, cattiva alimentazione e una postura scorretta sono alla base di quello che comunemente siamo abituati a chiamare mal di testa; non tutti sanno però che esistono differenti forme di emicranie.mal-di-testa-rimedi

  • Da un lato le cefalee primarie sono una vera e propria malattia che assieme a insistenti dolori alla testa può provocare nel 3-5% dei casi anche l'aura, problemi visivi e sensoriali che precedono l'emicrania vera e propria;
  • Dall'altro le cefalee secondarie, sintomo di altri disturbi che si possono manifestare con semplici emicranie. In effetti sono numerosi i fattori che possono provocare attacchi di dolore alla testa; dai più comuni raffreddori, a patologie più gravi come ipertensione, sinusite e problemi visivi. In questa categoria rientrano anche dolori cranici inattesi non direttamente collegabili a patologie specifiche.

Come diagnosticare il problema emicrania

Ogni tipologia di cefalea viene trattata con cure e rimedi specifici. A questo proposito è indispensabile prima di ogni altra cosa identificare la vera natura del problema e quindi le sue caratteristiche.

Oltre ad un'accurata visita medica, per imparare a identificare noi stessi la natura delle nostre emicranie possiamo ricorrere ad un pratico "diario del mal di testa", segnando in esso fattori scatenanti, sintomi e intensità del dolore per imparare a controllarli e avere sempre uno strumento diagnostico che ci permette di realizzare un identikit completo delle nostre cefalee.

Cosa annotare nel nostro diario?

Molto semplice, tutti quei piccoli sintomi che ritenete possano essere caratteristici di una particolare emicrania rispetto ad un altra:

  • Le caratteristiche del dolore: localizzazione(destra, sinistra, bilaterale, occipitale o frontale), tipo di dolore, se pulsante o costrittivo, l'intensità (lieve, moderata, forte o invalidante), la durata e la frequenza.
  • L'alimentazione assunta: segnare cosa avete mangiato nelle ore precedenti all'attacco, con particolare attenzione ai cibi eccitanti come caffè, cioccolata e cibi particolarmente dolci.
  • I fattori emotivi: ricordatevi di annotare se il dolore è sorto a seguito di qualche particolare evento che può aver causato in voi situazioni di stress, ansia eccessiva o nervosismo.
  • I fattori metereologici: siete anche voi meteoropatici? Il vostro corpo e la vostra mente risente dei cambiamenti climatici? Segnatevelo. Anche il clima ha un ruolo chiave nel rischio d'insorgenza dell'emicrania.
  • I fattori fisici: anche gli sforzi o stress fisici eccessivi possono scatenare il mal di testa. Se passate l'intera giornata in piedi o correte tutto il giorno senza tregua lo stress accumulato andrà a manifestarsi sotto forma di emicrania.

Come combattere il mal di testa

Esistono numerosissimi rimedi più o meno efficaci per trattare un'emicrania comune, chiaramente avranno meno effetto se il problema è di carattere cronico.

Di solito durante un attacco l'atteggiamento comune è quello di trovare un rimedio che faccia cessare al più presto il dolore, ma in seguito, quando il dolore passa, solitamente in maniera spontanea, non ci facciamo più caso fino alla crisi successiva. Invece è proprio in questo momento che dovremmo agire, intervenendo sul nostro stile di vita:

  • Quali sono i cibi da evitare

    Gli alimenti giocano un ruolo indispensabile nella nostra vita, così anche per il mal di testa alcuni cibi rischiano di aumentare la possibilità d'insorgenza del problema.
    Evitate quindi cibi in scatola o liofilizzati, responsabili degli attacchi a causa degli additivi in essi contenuti, bevande alcoliche, in particolare vino rosso. La cioccolata, i crauti e le patate contengono dosi elevate di tiramina, sostanza che provoca un aumento di adrenalina nel sangue; salumi, insaccati e affumicati, per la grande quantità di nitriti necessari per la conservazione.

  • Quali cibi ci conviene mangiare

    Questi alimenti a differenza dei precedenti sono invece consigliati per chi soffre d'emicrania: la carne bianca sarà un vostro ottimo alleato. D'altro canto vitello, pollo e maiale sono alimenti neutri e quindi non rappresentano un fattore di rischio. Frutta e verdura a volontà, che grazie al notevole contenuto di vitamina C aiutano a combattere le crisi di emicrania. Abbondate anche con latte, ricotta e yogurt che contengono molto calcio e aiutano a calmare lo stress e gli stati d'ansia grazie alle sue proprietà sedative.

  • L'ambiente in cui viviamo

    Evitate tonalità troppo brillanti nelle stanze in cui passate la maggior parte del vostro tempo, queste infatti possono

    risultare eccessivamente stimolanti e scatenare attacchi di mal di testa anche molto pesanti. Al loro posto prediligete colori calmanti che aiuteranno a rilassare il vostro sistema nervoso, tra cui il verde, l'azzurro, blu e arancione. Scegliete una buona illuminazione nelle zone dove sforzate maggiormente la vista. Fate in modo che ci sia sempre una luce al vostro fianco anche di fronte allo schermo retroilluminato del computer; sforzare troppo gli occhi infatti affatica il nostro sistema nervoso e può essere causa di emicrania. Infine anche l'olfatto vuole la sua parte, gli odori e deodoranti per ambiente troppo pungenti affaticano la nostra psiche, stordendoci e rischiano di essere insopportabili per chi soffre di emicrania.
    Scegliete piuttosto di cospargere la vostra casa di incensi dall'odore delicato; ma anche in questo caso la decisione è vostra ed è completamente soggettiva.

  • Fare esercizio fa passare il mal di testa

    In particolare nei casi di cefalea muscolo-tensiva l'esercizio fisico è indispensabile, dal momento in cui rende la nostra muscolatura più elastica e resistente. Lo sport va praticato in maniera corretta, senza esagerare. Esso ha anche effetti benefici sul nostro umore, diminuendo l'ansia e lo stress che incrementando la produzione cerebrale di ormoni aiutano il benessere del nostro organismo.
    Fate in modo però che lo sforzo sia proporzionale alle vostre energie. Non strafate ed evitate di affaticarvi troppo nelle ore più calde della giornata, ciò infatti potrebbe al contrario incrementare il rischio d'insorgenza del problema invece che debellarlo.

Cosa fare durante un attacco d'emicrania?

Se invece il problema è già comparso e non se ne va, ecco a voi dei semplici rimedi e pratiche che possono aiutarvi a scacciare il mal di testa in un lampo o, nei casi più gravi, alleviarlo. Ricordiamo però che queste soluzioni saranno efficaci solo per i disturbi comuni.

Per i casi più gravi o cefalee ed emicranie specifiche contattate il vostro medico di famiglia, soprattutto se il disturbo tende a presentarsi spesso.
  • Massaggiate le tempie con olio essenziale alla lavanda, mandorle o olio di jojoba; rilassando la mente vi sottrarrete allo stress riportando anche il vostro corpo all'equilibrio.

    rimedi-per-l'emicrania

  • Imbevete una garza di acqua fredda o cubetti di ghiaccio e posatela sulla fronte: aiuterà la vasodilatazione e attenuerà il dolore.
  • Se il problema è dovuto ad una carenza di zuccheri o vitamine mangiare un'arancia, condita con un cucchiaino di zucchero può aiutare.
  • Usate delle maschere per il viso decongestionanti durante le prime fasi di dolore. Potrete trovare gli ingredienti in qualsiasi supermercato o farle voi stessi, applicandole sulla zona perioculare.
  • La caffeina può aiutare notevolmente nei casi di forte emicrania. Un rimedio della nonna consiste nell'aggiungere qualche goccia di limone ad un caffè ristretto amaro per debellare il disturbo in maniera immediata e, per quanto estremo, il rimedio funziona!
  • Se avete esagerato con l'alcool, il miele è ciò che fa per voi. Basterà uno o due cucchiaini di miele per alleviare il dolore in tempi brevi.
  • Un altro rimedio per alleviare l'ansia e lo stress e il mal di testa da essi derivante sta nel fissare la fiamma di una candela accesa per qualche minuto appena, calmando la vostra mente e il vostro corpo allevierete anche i dolori dovuti all'emicrania.
Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi Social Network preferiti per aiutarci a crescere...

Forse potresti essere interessato anche a:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *