Mani e Piedi
0

Dolori alle mani, come si presentano e i rimedi per combatterli

Le mani e i piedi sono le parti più utilizzate del nostro corpo e, se ci pensiamo bene, anche le più bistrattate. Quante azioni compiamo con le mani? Salutiamo, accarezziamo i nostri bambini, portiamo a spasso il cane, laviamo, stiriamo, ci trucchiamo.Insomma, una miriade di movimenti coinvolgono i due arti superiori in così tante circostanze che nemmeno ci rendiamo conto e le utilizziamo in automatico.Già, ma appena compaiono i primi dolori alle mani ci accorgiamo che quei due apici che sfoggiano una stupenda nail art all'ultimo grido ci appartengono e ci fanno male. Tanti piccoli gesti diventano movimenti che comportano una fatica e uno sforzo inimmaginabile, compiuti con sofferenza e in modo, talvolta, maldestro. Ma quali sono le cause dei dolori alle mani e, soprattutto, come si curano?

Dolori alle mani, ma perché proprio a me

Purtroppo, delle volte, i dolori alle mani sono di origine ereditaria come in certi casi lo è l'artrosi, dolore acuto che colpisce prevalentemente le dita nella zona delle falangi, in particolar modo seconda e terza falange, accompagnato sovente da gonfiore che si presenta prevalentemente al mattino. Altri dolori alle mani possono invece essere causati da un loro utilizzo frequente, sia per motivi di lavoro che per abitudini. In questo caso si potrà ricorrere, nelle forme più lievi, a farmaci blandi e a rimedi naturali.dolori-alle-maniPer i casi cronici invece è bene rivolgersi al medico di fiducia che poi saprà indirizzarci verso uno specialista per una terapia idonea. In certi casi purtroppo l'unica soluzione sarà l'intervento chirurgico, ma al giorno d'oggi non c'è da aver paura, per lo più son in modalità day hospital e prevedono tempi tutto sommato rapidi di recupero. L'ideale, ove possibile, sarebbe cercare di prevenire i dolori alle mani, prendendoci il giusto riposo e seguendo un regime alimentare idoneo. Quale scusa migliore quindi per chiedere al caro consorte una mano nelle faccende domestiche?A ogni modo, poiché non è facile risalire alla causa dei dolori alle mani, che sono vari e ognuno con una sintomatologia differente, cerchiamo di prestare attenzione ai sintomi e al tipo di dolore che ci affligge. Cerchiamo di capire in che momento compare, se dopo aver compiuto uno sforzo, o se invece ci viene al mattino, o alla sera quando magari abbiamo utilizzato le mani per tutta una giornata. Ci son poi categorie di lavoratori che sono portati per un certo tipo di afflizione alla mano piuttosto che a un altro, se siamo pianisti o camerieri, per esempio , potremo soffrire di tunnel carpale e dito a scatto. Per i vari tipi di dolori alle mani si può trovare il rimedio più consono.

Quali sono i dolori alle mani più comuni

Posto che chi soffre più frequentemente di dolori alle mani sono le donne, come se tutto il resto non bastasse, vediamo quali sono i più comuni. agopunturaUn dei più fastidiosi e problematici è la già nominata artrosi, una causa vera e propria non è stata ancora trovata, si pensa ad un batterio, ma quello che si sa per certo è che se in famiglia nostra madre ne soffre, è molto probabile, soprattutto se siamo donne, che anche a noi tocchi la stessa sorte, quindi meglio correre ai ripari al più presto. Il dolore si presenta in forma acuta e cronica e lo possiamo riconoscere perché colpisce le articolazioni delle dita che in certi gravi casi possono addirittura deformarsi.Quello che accade è un assottigliamento della cartilagine per cui durante il movimento le ossa delle falangi sfregano tra loro consumandosi. Fortunatamente ad oggi sono possibili diversi rimedi che vedremo tra poco. Il tunnel carpale è il disturbo che affligge i pianisti e tutte quelle categorie di lavoratori che utilizzano molto le mani sforzandole nel tempo. Il tunnel carpale si restringe comprimendo il nervo e causando fitte dolorose e intorpidimento con relativa sensazione di scosse.Determinati lavori, come per esempio il cameriere di sala, possono invece essere la causa del dito a scatto. La sensazione dolorosa si avverte sul palmo della mano ed è dovuto al restringimento della guaina dei tendini che di conseguenza fuoriescono e formano un nodulino, causa appunto della flessione a scatto. Spesso il dito più colpito è il pollice. L’infiammazionedel canale tendineo, ma questa volta riguarda i tendini dell'avambraccio, provoca dolore acuto che si percepisce sul polso e nel pollice, con scosse e formicolio. Questa è la Sindrome di Quervain.

Rimedi naturali e farmacologici che danno una mano

I rimedi naturali purtroppo, per i casi più gravi non sono sempre sufficienti.Se invece il problema è lieve, possiamo ricorrere all'aiuto di rimedi fitoterapici e alcuni rimedi omeopatici. Per l'artrosi, per esempio, quando è agli albori, sono utili dei massaggi con unguento di arnica alpina o artiglio del diavolo in gel, ma anche degli opercoli di ribes nero possono dare un sollievo in quanto antinfiammatori naturali. Come rimedio omeopatico possiamo usare Bryonia Alba 9 CH, 5 granuli da sciogliere sotto la lingua. Un bravo omeopata saprà valutare l'entità del nostro problema e darci la corretta posologia.A livello farmaceutico naturalmente troviamo i soliti antinfiammatori, ma anche infiltrazioni di cortisone e l'innovativa tecnica della criolaser foresi dove il laser potenzia l'effetto di pomate specifiche. In ultima istanza c'è l'intervento chirurgico. Anche per il dito a scatto le piante che sono state citate sopra danno un leggero sollievo, in aggiunta si può usare Olio di Perilla in perle. Come rimedio omeopatico Magnesia Carbonica 15 CH. A livello farmacologico invece si può provare con un tutore, che prescrive l'ortopedico. Utili i FANS o infiltrazioni steroidee, riposo, esercizi soft, sempre prescritti dal medico e, se necessario, intervento chirurgico day hospital.Per il tunnel carpale sono da valutare tecniche chiropratiche e agopuntura, che pare diano discreti risultati, utili anche infusi o compresse di ruta, ginnastica lieve imperniata su esercizi di stretching, utile aumentare l'apporto di vitamina B6. Purtroppo, se tutti questi rimedi non dovessero dare alcun risultato, si dovrà optare, col proprio medico, per la soluzione chirurgica. Per la Sindrome di Quervain, possono essere usati gli stessi rimedi naturali utilizzati per il tunnel carpale, cercando di fare un po' di movimento col braccio e il polso, ma se non avvertiamo dolore. Cerchiamo di stare a riposo il più possibile e, magari, non stiamo ore ed ore a chattare al pc, le mani ne risentiranno, e anche il nostro cervello..
Articoli Correlati
modelli-di-unghie-decorate
Le ultime tendenze di modelli di unghie decorate
stendere-il-gel-unghie
Trattamento unghie gel, mai più con le mani in tasca
dolori-alle-caviglie
Dolore alle caviglie, ecco i 3 principali responsabili

Lascia il tuo commento

Nome
Sito

Scrivi qui...

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>