Alimentazione, Recenti
4

Perdere Rapidamente Peso con la Dieta del Minestrone

Come perdere peso in maniera rapida ed indolore? Ecco a voi la soluzione: basta seguire la Dieta del Minestrone! Siamo tutti sempre alla ricerca ossessiva della perfetta forma fisica, dell’eliminazione di quel antiestetico rotolino di pancia che non manca quasi a nessuno, ma che tutti in una maniera o in un’altra ci ostiniamo a voler togliere. Ma come si fa? viviamo in una società che ci costringe a corse stressanti, abbiamo: la casa da sistemare, i figli da seguire, la macchina da portare dal meccanico, il capo che ci dà il tormento, la suocera da accompagnare dal medico, ed il continuo tran-tran ci trascina via davanti ad un bar con un panino e una coca cola e la dieta che se ne va in malora. Ma se avessimo il tempo, la cura per la preparazione di un piatto sano, tipo un minestrone? Se magari questo minestrone nel giro di pochi giorni ci facesse perdere liquidi, bruciare i grassi, e  per questo ci facesse dimagrire?! La prima volta che ho sentito parlare della Dieta del Minestrone saranno stati primi anni ottanta ed era una vera e propria corsa agli armamenti: tutti a comprare verze, porri, cipolle, sia nei supermercati che negli ortofrutta era letteralmente il delirio! Non si capiva più niente, tutte le ragazze della mia classe ne parlavano, così l’amica dell’amica, l’insegnante, la commessa, la parrucchiera e via di seguito tutti gli altri. Ma cos’è questa dieta del minestrone? Com’è possibile che un mix di verdure ci faccia perdere così drasticamente peso, ridandoci la silhouette perduta?! Per la serie: Impossibile ma vero, la dieta del minestrone ha l’innata capacità di farci perdere peso in maniera rapida e neanche troppo ‘dolorosa’. Il suo difetto più grande?! diciamocelo... chi l’ha fatta lo sa, per qualche giorno oltre che poter ostentare una ritrovata forma fisica si può vantare un delizioso alito aromatizzato alla cipolla, inconveniente trascurabile e di facile risoluzione rispetto ai risultatti che otterremo.

In natura esistono sempre le risposte per i nostri problemi, alcune verdure, più di altre, ci donano un senso di sazietà e aiutano a ‘drenare’, a far perdere liquidi, del resto il 70%-80% del nostro corpo è composto d’acqua.

Possiamo perdere da 5 a 8 kg in 7/15 giorni. Mi raccomando però non fartela durare mai oltre i 15 giorni!

Perché questa dieta è stata creata appositamente in una clinica americana per le persone obese che dovevano subire un intervento al cuore e che dovevano per necessità perdere peso in maniera rapida.

Vantaggi e Svantaggi della Dieta del Minestrone

La dieta del minestrone ha la piacevole caratteristica di non costringerci al conteggio delle calorie, è una dieta totalmente priva di grassi e carboidrati, così come le verdure scelte per fare il minestrone sono tutte totalmente prive di carboidrati. E’ una dieta mirata alla perdita di peso veloce, ma c’è da dire che se si deve perdere solo qualche chilo, non è proprio la scelta migliore e sarebbero da preferire diete più sostanziose come la dieta dissociata o la dieta ipocalorica. I primi giorni della dieta sono in assoluto i più difficili da affrontare, perché diamo inizio ad una fase in cui l’organismo deve depurarsi e disintossicarsi dalle scorie e dalle tossine accumulate. In questa prima fase, in cui potremmo mangiare esclusivamente frutta e verdura, si potrebbero presentare dei disturbi fisici, in particolare per le persone più fragili e cagionevoli, che comunque non ci devono allarmare. La dieta del minestrone può portare mal di testa, diuresi abbondante, evacuazioni frequenti e un aumento della sudorazione, ma sono solo la manifestazione di un corpo che si sta liberando delle sostanze nocive. Il mio consiglio per evitare improvvise e pubbliche corse al bagno, e per fugar così qualunque situazione di imbarazzo, è di cominciarla questa prima fase durante il week end. minestrone Per ottenere dei buoni risultati: la Dieta del Minestrone va seguita per almeno sette giorni consecutivi, altrimenti è inutile! La mattina del 4° giorno vanno controllati i risultati ottenuti, in teoria dovremmo aver perso almeno 2-3kg, ma se ne avessimo persi di più allora dovremmo integrare nell’alimentazione ¾ fette biscottate al mattino o 100gr di pasta/riso integrali a pranzo. In caso di stitichezza utilizzeremo della crusca, in caso di gonfiore addominale useremo dei fermenti lattici, tutti rimedi naturali che non andranno ad interferire sull'andamento della dieta ma rinforzeranno il nostro corpo. Evitate farmaci per ovviare a disturbi indesiderati altrimenti l’effetto depurativo e disintossicante sarà vanificato. In caso di malesseri generali e fastidiosi, interrompere la dieta.

Cosa Occorre?

  • 6 porri o cipolle, un cavolo verza grande o un broccolo verde, 2 peperoni (che possono esser sostituiti da 3 zucchine);
  • 4-5 rape bianche (ma se non le trovate potrete sostituirle con 500g di spinaci o da 500g di bietole);
  • Un sedano intero (sostituibile da un finocchio intero);
  • Uno o due barattoli di pomodori pelati…ma non indispensabili, quindi al gusto si può far senza; dado vegetale;
  • Spezie e aromi vari a piacere e in quantità desiderata. (non esagerare con il sale!) ;
Come si prepara il nostro minestrone: basta pulire e tagliare tutte le verdure in piccoli pezzi, metterli in una pentola con del dado vegetale e coprirli d’acqua, portare ad ebollizione a fuoco vivace e lasciar andare per dieci minuti, (se tende a seccare troppo aggiungere dell’acqua calda) quindi aggiustare di sale e spezie. Il minestrone deve continuare a cuocere finché non avrà raggiunto la consistenza desiderata. [tab name=1°Giorno]
  • Colazione: caffè o tè, mele e pere;
  • Spuntino: succo di frutta possibilmente non zuccherato;
  • Pranzo: minestrone a volontà e mele;
  • Merenda: succo di frutta possibilmente non zuccherato;
  • Cena: minestrone e pere;
La frutta può esser sostituita a piacimento, ma non da banane e uva. [/tab] [tab name=2°Giorno]
  • Colazione: caffè;
  • Spuntino: tè;
  • Pranzo: minestrone a volontà; bietola e cicoria, oppure invidia e broccoletti o radicchio verde;
  • Merenda: tè o caffè;
  • Cena: minestrone a volontà; 200gr di patate con 10gr di burro; (il burro può essere sostituito da 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva, e le patate da 350gr di funghi);
[/tab] [tab name=3°Giorno]
  • Colazione: tè o caffè; pere e ananas;
  • Spuntino: succo di frutta possibilmente non zuccherato;
  • Pranzo: minestrone a volontà; carote e carciofi;
  • Merenda: succo di frutta possibilmente non zuccherato;
  • Cena: minestrone a volontà; melenzane, peperoni e zucchine grigliate;
[/tab] [tab name=4°Giorno]
  • Colazione: cappuccino preparato con 200cc di latte scremato; banane;
  • Spuntino: caffè o tè;
  • Pranzo: 200grr di yogurt magro; una banana. (al posto dello yogurt potremmo mangiare 150gr di ricotta oppure 120gr di mozzarella);
  • Merenda: tè;
  • Cena: minestrone a volontà; un frullato preparato con 200cc di latte e una banana;
[/tab] [tab name=5°Giorno]
  • Colazione: caffè;
  • Spuntino: tè;
  • Pranzo: 300gr di pesce alla griglia (merluzzo o sogliola o nasello); pomodori freschi; Merenda: tè;
  • Cena: minestrone a volontà; 200gr di pesce alla griglia (orata o spigola o rombo);
(Esclusivamente a cena possiamo sostituire i 200gr di pesce alla griglia con 150gr di tonno al naturale o con 100gr di salmone affumicato) [/tab] [tab name=6°Giorno]
  • Colazione: caffè;
  • Spuntino: tè;
  • Pranzo: 1 o 2 bistecche di manzo alla griglia; zucchine e finocchi al vapore; (al manzo possiamo sostituire il vitello);
  • Merenda: tè;
  • Cena: minestrone a volontà; 300/400 gr di pollo arrosto senza pelle; (il pollo possiamo sostituirlo con 250 gr di fesa di tacchino);
[/tab] [tab name=7°Giorno]
  • Colazione: caffè;
  • Spuntino: succo di frutta possibilmente non zuccherato;
  • Pranzo: 150gr di riso integrale con verdure a piacere tra quelle di stagione; asparagi, cipolle e carote cotti al vapore; (il riso può esser sostituito da 160 gr di pasta integrale);
  • Merenda: succo di frutta possibilmente non zuccherato;
  • Cena: minestrone a volontà; barbabietole rosse e cetrioli;
[/tab] [end_tabset]

Come mantenere i risultati della dieta del minestrone?

Finalmente mi sono decisa ad inserire questo prezioso paragrafo che tante lettrici hanno chiesto nei commenti ed effettivamente sono felice di accontentare. Cosa fare dopo le due settimane di dieta? Come facciamo a mantenere i risultati dopo la dieta del minestrone? La prima regola ovviamente è non abbuffarsi, posso capire che, dopo una dieta così ferrea e, diciamocelo, poco appetitosa, la prima cosa che ci viene in mente è una bella mangiata, ma siamo tutti consapevoli che è l'ultima delle soluzioni. Bisogna invece imparare a dosare i cibi, mangiando in maniera controllata un po' di tutto: proteine animali e vegetali, carboidrati, fibre e vitamine. Personalmente direi di cominciare il tutto con una buona colazione, potete tranquillamente seguire quella consigliata sul calendario della dieta del minestrone, con l'aggiunta se volete di due o tre fette biscottate o un barattolino di yogurt magro oppure una spremuta d'arancia.dieta-del-minestrone Potete fare uno spuntino oppure saltarlo, consiglio comunque di mangiare almeno un frutto o sgranocchiare frutta secca o cereali verso metà mattina e metà pomeriggio per mantenere il metabolismo attivo. Anche i frullati vanno bene, magari un frullato di banane, carote o mele, qui potete davvero sbizzarrirvi. evitate magari biscotti merendine, cioccolata o cibi particolarmente grassi, ovviamente non sarà sempre così, qualche piccolo premio potete concedervelo, ma sta a voi stabilire dei limiti. Cercate poi di mangiare più carboidrati per pranzo e meno magari la sera, un bel piatto di pasta sarebbe l'ideale, magari al sugo di pomodoro, al pesto o come più vi piace, poco pane, magari integrale, fette biscottate o piadina, evitate i cibi troppo pesanti o li sentirete sullo stomaco per tutto il pomeriggio. Per la cena in fine, cucinate carne pesce, insalata, verdura o minestroni, se ancora ne avete voglia, da preferire sempre la carne bianca a quella rossa, ma ricordatevi comunque di variare molto sia tra carne e pesce, sia tra le verdure, non mangiate pane la sera e soprattutto evitate gli spuntini dopocena, so che potrebbe essere difficile soprattutto i primi tempi, ma piuttosto mangiate qualcosa di più a cena per evitare di alzarvi la notte a causa di un languorino. Un solido alleato saranno le tisane dimagranti o diuretiche, ottime per alleviare la sensazione di fame e stimolare lo smaltimento delle tossine, che riprendendo la normale alimentazione possono accumularsi nell'organismo.

Cosa tenere sempre in mente

E’ importante sapere che, quando accanto ad un alimento non c’è l’indicazione di una quantità specifica, è perché possiamo mangiarne senza alcun limite di quantità. Quando, invece, le dosi dei cibi sono specificamente indicate, dobbiamo tener presente che si riferiscono all’alimento pesato a crudo e che dobbiamo rispettarle scrupolosamente. Non dobbiamo aggiungere zucchero nelle bevande. Dobbiamo bere almeno 2 litri di acqua oligominerale al giorno. Ulimo consiglio: mentine in tasca e soprattutto: muovetevi! Uscite, camminate, ballate, cantate, fate l’amore! La dieta di per sé è deprimente, bisogna colorare di più la vita quando il regime alimentare diventa grigio, o meglio verde… come il Minestrone!.
Articoli Correlati
dieta-settimanale-equilibrata
In splendida forma con la dieta settimanale equilibrata
dieta-metabolica-esempio
Dieta metabolica, esempio pratico per capire come funziona
dieta-dissociata
Dimagrire facilmente grazie alla dieta dissociata
4 Commenti
  • giulia
    Rispondi

    Per chi fa palestra va bene?

    • Staff di Benessere Fai da Te
      Rispondi

      Ehi ciao Giulia personalmente ti consiglierei una dieta più completa se stai facendo palestra dal momento che la dieta del minestrone serve prevalentemente per perdere peso in tempi brevi e rischia di scombussolarti un po’ soprattutto durante la prima settimana, non sarai molto in forze per dedicarti alla palestra.

  • Samadhi
    Rispondi

    Dieta del minestrone si può fare in allattamento?

    • Staff di Benessere Fai da Te
      Rispondi

      Ciao Samadhi, personalmente te la sconsiglierei per il momento, più che altro perchè soprattutto i primi giorni può essere un po’ debilitante e potrebbe darti fastidio.

Lascia il tuo commento

Nome
Sito

Scrivi qui...

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>