• Corpo > Risolviamo il problema della dermatite da sudore

Risolviamo il problema della dermatite da sudore


Risolviamo il problema della dermatite da sudore
Vota questo articolo

Tempo di lettura:3 minuti

La dermatite da sudore, chiamata talvolta sudamina o miliaria, è una vera e propria infiammazione cutanea. Viene innescata dalla sudorazione ed è per questo motivo che si presenta quasi esclusivamente durante il periodo più caldo dell’anno. Analizziamo una per una le caratteristiche di questa disturbo piuttosto comune entrando discutendo specificatamente della dermatite da sudore.

Le cause della dermatite da sudore

La dermatite da sudore è provocata dall’azione irritante che ha il sudore a contatto con la pelle. In pratica il sudore ostruisce i condotti che portano all’esterno dello strato epiteliale questo liquido organico. I condotti si rompono e rilasciano il sudore al di sotto della pelle provocando un istantaneo rigonfiamento dei pori e l’infiammazione della zona circostante.

La dermatite da sudore è favorita da una cute ipersensibile come ad esempio quella dei neonati ma anche da un clima molto caldo e umido. I soggetti più a rischio sono gli individui che hanno un fototipo molto chiaro e i bambini. A differenza di quanto si potrebbe pensare, questo tipo di dermatite è molto più frequente negli uomini che nelle donne.

dermatite-da-sudore

Quali sono i sintomi?

  • I primi sintomi che possono far pensare alla comparsa della sudamina sono la comparsa di chiazze rosse sulla pelle. Sono del tutto simili a quelle che compaiono a causa di un eritema solare ma comportano un prurito molto intenso.
  • Se la dermatite è piuttosto seria si presentano anche delle vesciche di dimensioni variabili.
  • I sintomi sono più evidenti nelle zone del corpo particolarmente ricche di ghiandole sudoripare come nell’incavo delle ginocchia e delle braccia, sotto le ascelle, nella zona lombare e nella parte inguinale.

Cure farmacologiche e rimedi naturali

  • La dermatite da sudore, nei casi più gravi, deve essere necessariamente curata con specifici farmaci antistaminici. Solitamente devono essere assunti per via orale ma esistono in commercio da qualche anno anche pomate particolarmente efficaci a base di cortisonici.
  • Le forme più lievi di questo disturbo possono essere invece curate mediante rimedi naturali senza effetti collaterali. Fra quelli più efficaci ci sono gli impacchi localizzati a base di camomilla. Leniscono il prurito e rinfrescano la zona tratt ata facendo poco a poco scomparire il rossore.
  • Anche il decotto di foglie di salvia ha più o meno gli stessi effetti e in più svolte un’azione disinfettante. Basta infatti applicare sulla parte affetta da dermatite delle garze imbevute di decotto di salvia per alleviare i fastidi provocati dal processo infiammatorio.
  • Per prevenire l’insorgenza di questa dermatite soprattutto nei bambini piccoli, è consigliabile fare almeno una volta al giorno un bagno rinfrescante. Riempite la vasca con acqua tiepida ma non calda e scioglieteci dentro un paio di cucchiai di amido di riso o di mais facilmente reperibile in farmacia o in erboristeria. Asciugate la pelle poi tamponandola delicatamente con dei panni di cotone senza risciacquare.
  • L’amido idrata la cute in maniera adeguata e previene il rossore. Questo bagno può essere effettuato anche ai soggetti che già abbiano presentato i sintomi della dermatite e in tal caso l’amido contribuirà a lenire gli effetti del processo infiammatorio.
  • Anche le pomate a base di ossido di zinco sono molto utili per contrastare gli effetti di questo tipo specifico di dermatite. Sono facili da reperire sia in farmacia che nelle catene della grande distribuzione e hanno un costo accessibile a tutti.

Accorgimenti utili per non aggravare la situazione

La dermatite da sudore, o sudamina che dir si voglia, è un’infiammazione e come tale è necessario mettere in pratica alcuni accorgimenti utili per non aggravare la situazione:

  • Per prima cosa è indispensabile sostituire i prodotti adoperati per l’igiene quotidiana adoperati abitualmente con prodotti molto delicati e neutri. I detergenti naturali infatti sono molto meno aggressivi degli altri e non contengono sostanze come petrolati, alcool e conservanti che contribuirebbero a far aggravare l’infiammazione in corso.

    dermatite-da-sudore

  • La cute non deve essere coperta con creme molto grasse e ricche perché ostruirebbero ancora di più i pori della pelle. Vanno bene invece le creme emollienti contenenti ingredienti naturali purché siano leggere e facili da applicare senza dover sfregare la parte arrossata.
  • Il talco deve essere evitato in ogni caso. Non solo non serve per rinfrescare la pelle ma ostruisce i pori impedendone la corretta traspirazione.
  • Preferite inoltre gli abiti in tessuti naturali come il cotone e il lino. Le fibre sintetiche riscaldano il corpo aumentando gli effetti della dermatite da sudore in corso.

Nel caso in cui la sudamina si presenti con bolle o vesciche sierose, bisogna evitare accuratamente di romperle perché l’infiammazione si aggraverebbe ulteriormente. Meglio attendere dunque che si riassorbano da sole.

Risolviamo il problema della dermatite da sudore
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *