Mani e Piedi
0

Artrosi alle mani, la prevenzione è fondamentale

Se abbiamo un doloretto alle articolazioni delle dita e non riusciamo a muoverle correttamente, non pensiamo subito che si tratti di artrosi alle mani, a meno che non siamo over 65, potrebbe trattarsi di un normalissimo sintomo di artrite, momentanea infiammazione che comporta dolore, o un sintomo reumatico che, col riposo e lontano dal freddo e dall'umidità, tenderà a scomparire da solo. Se invece abbiamo casi di familiarità con questo disturbo, senza cadere nel panico, andiamo dal medico e facciamoci fare una diagnosi per accertare o escludere questa possibilità. Basta una semplice radiografia per capire se si tratta di un sintomo dell'artrosi alle mani o meno.

I sintomi più diffusi dell'artrosi alle mani

Una causa vera e propria per questo tipo di disagio non è stata trovata, si sa solo che si verifica in presenza di uno stato di acidosi tissutale causata da fattori ereditari e ambientali quali alimentazione e stili di vita scorretti. Per quanto riguarda l'incidenza dell'ereditarietà sono soprattutto le donne a essere colpite con più frequenza. Solitamente il disturbo si manifesta tra i 40 e 50 anni di età ma, naturalmente, questo è solo un dato indicativo. La zona più colpita, nei casi conclamati di artrosi alle mani, è quella della 3° falange, cioè quella dove risiede l'unghia. Anche le altre falangi, così come i polsi, possono essere colpiti dal disturbo, ma con un'incidenza minore.artrosi-alle-maniI sintomi dell'artrosi alle mani sono abbastanza riconoscibili ed evidenti. Possiamo avvertire una sensazione dolorosa che ci impedisce di effettuare i movimenti corretti delle articolazioni, limitando l'uso delle mani. Al risveglio è facile che siano rigide, dopo alcuni minuti però riprenderanno la loro funzione, dolore permettendo. Gonfiore e deformità sono presenti negli stadi più avanzati del disturbo. Sovente si avvertono come dei noduli sulle articolazioni colpite, chiamati appunto noduli di Herberden. Se l'artrosi alle mani è al suo esordio, possiamo iniziare con delle cure naturali, se il disturbo persiste da un po' di tempo, è bene contattare uno specialista affinché ci prescriva la terapia idonea.

Contenere e prevenire l'artrosi alle mani, rimedi naturali e farmacologici

L'artrosi alle mani è un disturbo degenerativo. Questo comporta un graduale peggioramento dei sintomi fino a impedire il corretto utilizzo dell'articolazione colpita. Una cura vera e propria ancora non esiste, tuttavia ci sono molti rimedi naturali atti a prevenirne o ritardarne l'insorgenza e a contenerne i danni se si è stati appena colpiti dal disagio. Per i casi più gravi, invece, occorre assolutamente l'ausilio del medico che, generalmente, prescrive antidolorifici o terapie di contenimento quali ultrasuoni, laser, infiltrazioni, fino ad arrivare all'intervento chirurgico che risolve il problema in modo definitivo o quasi, a seconda della zona affetta.artrosi-maniUn regime alimentare sano e uno stile di vita corretto possono prevenire l'insorgenza dell'artrosi alle mani o contenerne i sintomi. Bisognerebbe adottare una dieta priva di alimenti acidi che vanno a stimolare l'infiammazione. Alcuni specialisti, dopo aver effettuato accurate visite e analisi sul paziente, prescrivono una dieta individuale. In generale è comunque opportuno mantenere un certo equilibrio acido-basico nel nostro organismo. La dieta Mediterranea, con qualche piccolo accorgimento, si dimostra idonea al caso. Bisognerebbe comunque limitare moltissimo, se non eliminare del tutto, il consumo di latticini, zuccheri, farine e cereali raffinati.Via libera all'olio EVO, frutta e verdura fresca. Il giusto apporto di vitamine B5, c, fosforo, potassio e magnesio pare contribuisca al contenimento del disturbo. Sarebbe opportuno integrare l'apporto di acidi grassi omega 3 o con integratori o, meglio, col consumo costante di pesce azzurro e alimenti che ne contengono una discreta quantità. Sempre tra gli integratori consigliati, troviamo la gelatina granulare che può aiutare a ripristinare i tessuti intaccati.Per quanto riguarda i trattamenti locali, invece, possiamo spalmare sulla zona dolente unguenti a base di artiglio del diavolo o di arnica montana che attenuano lo stato doloroso.Anche l'agopuntura pare dare qualche beneficio, chi l'ha provata ha riferito una decisa diminuzione degli episodi dolorosi. Molto utilizzata è anche la laser terapia. In questo caso il farmaco viene attivato mediante l'utilizzo del laser, potenziando così il suo effetto e facendolo penetrare più in profondità. In questo modo si può ridurre sia la sensazione di dolore che il gonfiore vero e proprio. L'unica pecca di questa terapia è la durata, occorrono circa due anni di trattamento per iniziare a vedere qualche risultato.

Trattamenti chirurgici, sono davvero utili?

Per i casi più gravi di artrosi alle mani, purtroppo, l'unico rimedio pare essere il trattamento chirurgico. Oggi sono interventi poco invasivi da effettuare anche in day hospital e che hanno un periodo di convalescenza variabile in base alla zona operata. Purtroppo nessuno di questi interventi riesce a ripristinare al 100% la funzionalità della zona colpita che comunque continuerà a presentare un lieve disagio ma, se tutto è andato bene, senza sintomi dolorosi e con un discreto recupero del movimento. La tipologia di intervento differisce a seconda della zona da trattare, nel caso della terza falange, si procederà a fonderla con la seconda, riducendo drasticamente il problema.L'intervento in sé non è rischioso e dura poco tempo. Il periodo di recupero è di circa un mese, dopo il quale si potrà procedere con la fisioterapia. Pur recuperando una discreta funzionalità del dito, un recupero totale non ci sarà. Per l'utilizzo di protesi invece si deve manifestare un grado di gravità elevato e in zone ove sia possibile intervenire con tale metodo. In questo caso il recupero è ottimale. La cosa migliore da fare, se in famiglia abbiamo casi di artrosi alle mani, è quella di correre ai ripari il prima possibile, gestendo la nostra alimentazione e il nostro stile di vita in modo da prepararci a combattere al meglio questo tipo di disagio..
Articoli Correlati
smalto-colorato
Unghie Natalizie: Come Addobbare le Vostre Unghie a Festa
unghie-perfette
Unghie perfette con rimedi naturali e un po’ di costanza
smalto-gel-semipermanente
Smalto gel semipermanente, mani perfette per tutte

Lascia il tuo commento

Nome
Sito

Scrivi qui...

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>